Lo studente segnalato a Roma Ne parlerà anche «Chi l’ha visto?»

Lo studente segnalato a Roma
Ne parlerà anche «Chi l’ha visto?»

Anche la trasmissione televisiva «Chi l’ha visto?» è scesa in campo per le ricerche di Matteo Abati, lo studente di 23 anni di Arcene scomparso da una settimana da casa.

Una foto del ventitreenne, con la sua descrizione fisica, è stata pubblicata sulla home page del sito web della trasmissione televisiva. E mercoledì 5 novembre, durante la messa in onda, sarà anche diffuso un appello dei genitori di Matteo.

La decisione dei familiari di rivolgersi a «Chi l’ha visto?» è dovuta al fatto che lo studente è passato da Roma. Qui, infatti, risulta che venerdì abbia effettuato un prelievo da un bancomat. «Questo fatto - afferma la madre - ci dà un po’ di sollievo perché vuol dire che nostro figlio non sta dormendo sotto i ponti».

L’apprensione dei famigliari di Matteo è comunque forte e continua a crescere giorno dopo giorno. «Ormai - continua la mamma - viviamo con l’ansia vicini al telefono». Matteo Abati, studente di ingegneria chimica al Politecnico di Milano, è uscito da casa lunedì 27 ottobre, alle 20,30, per andare a Pontirolo. Invece si è diretto alla fermata ferroviaria di Arcene dove è salito su un treno di cui si ignora la direzione. Per segnalazioni si può telefonare al 333.5811864 oppure allo 035.878062.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 4 novembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA