Luce e gas, telefonate truffa a Bergamo «Vi cambiano gestore senza dirvelo»

Luce e gas, telefonate truffa a Bergamo
«Vi cambiano gestore senza dirvelo»

La denuncia di Federconsumatori: continuano i tentativi di carpire con l’inganno informazioni riguardanti i contratti di luce e gas per procedere al cambio di gestore all’insaputa del titolare del contratto.

«Oggi – scrive l’associazione in un comunicato diffuso nel pomeriggio del 13 ottobre – siamo in grado di riprodurre testualmente la telefonata ricevuta, registrata da una Consumatrice attenta, da parte di una persona che millantava ipotetici fatti miranti a far riavere somme pagate erroneamente».

«Telefonata da parte dell’utenza telefonica n° 02242….“ Sono… e la sto contattando dall’ufficio amministrativo di energia elettrica. Sto parlando con il titolare della fattura di energia elettrica? Abbiamo notificato che hanno fatturato un importo più del dovuto e per questo motivo stiamo facendo una breve verifica tramite il consumo fatturato. Gentilmente trova un attimo una bolletta qualsiasi?”. La nostra consumatrice non è caduta nella trappola, ha messo in difficoltà la persona all’altra parte del telefono e, soprattutto, non ha dato l’informazione sottintesa, ossia il numero di codice della bolletta “Pod” identificativo energia elettrica e “Pdr” per la bolletta del gas».

«Attenzione – conclude Federconsumatori – la conoscenza di questi codici permette ai malintenzionati di procedere al cambio di gestore all’insaputa del titolare del contratto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA