«Ma che razza di promozione turistica possiamo fare con delle strade così?»

«Ma che razza di promozione turistica
possiamo fare con delle strade così?»

«Ricordo che pochi anni fa ero andato in vacanza fuori regione: confrontavo le nostre strade provinciali con quelle di altre regioni e mi sentivo orgoglioso di essere lombardo, bergamasco».

Comincia così la l’email che un nostro lettore ha inviato alla redazione: il quale ora si domanda che razza di promozione turistica pensiamo di poter fare oggi.

«Da alcuni tempi a questa parte i continui tagli o cambi competenza - prosegue la lettera - hanno reso le nostre strade degne forse del miglior terzo mondo. L’attuale governo ha dato la mazzata finale, la genialata, l’abolizione delle Province, o forse solo qualcosa del genere».

«Non si capisce quali competenze abbiano o se siano ormai degli enti astatti svuotati come sono di competenze e di fondi.Il presidente del consiglio e il governo tagliano e sembra dicano inventatevi voi come fare per i servizi. Ma non dà soldi».

«Ma la nostra regione le tasse le paga e forse anche troppo.L’economia lombarda ha bisogno di buone infrastrutture e ne ha diritto. E poi, possiamo presentarci per l’expo così? Tutti si lavano la bocca con questa manifestazione, ma vediamo già quanti scandali e quanta corruzione. Forse con quei soldi potremmo fare qualcosa di meglio».

E conclude: «Che razza di promozione turistica potremo fare se un turista vedrà queste strade? Ci ritornerà?....La solita figuraccia da italiani...».


© RIPRODUZIONE RISERVATA