Venerdì 09 Novembre 2012

Mais, cioccolato e... Arlecchino
Bergamo «finisce» in una torta

Una torta di cioccolato «due metri per uno», tutta dedicata a Bergamo e «firmata» da uno dei maggiori chef pasticcieri d'Europa, il bavarese Knam Ernst di Milano. Giovedì sera, nella suggestiva cornice del palazzo del Podestà, sede del Museo storico dell'età Veneta, la città e la provincia di Bergamo hanno festeggiato in modo inedito e assolutamente particolare le tipicità della cultura orobica.

Le telecamere della emittente nazionale Realtime – un canale satellitare, ma si vede in chiaro – hanno ripreso il sindaco di Bergamo Franco Tentorio assieme al presidente del Festival Internazionale della Cultura Casto Iannotta, al neodirettore dell'Istituto superiore di studi musicali Emanuele Beschi, e a Emilio Moreschi, amministratore delegato del museo, che hanno brindato alla artistica torta e alla candidatura di Bergamo a capitale europea della Cultura 2019.

Tutta la cerimonia verrà trasmessa in una nuovo programma di Realtime, che inizierà il prossimo 7 dicembre, il venerdì alle 21 (con repliche). Si intitola «Il re del cioccolato» e avrà cadenza settimanale. La serata di Bergamo sarà trasmessa a febbraio 2013.

«L'ingrediente base è la farina di mais – spiegava Knam – la stessa utilizzata anche per la polenta. Poi la torta, con una serie di trapezi colorati, rende omaggio anche ad Arlecchino, nonché, con vari fogli pentagrammati, a Gaetano Donizetti. Due figure simbolo di Bergamo. Con la forma ondulata ho poi voluto ricordare i colli di Città Alta».

Leggi di più su L'Eco in edicola venerdì 9 novembre

a.ceresoli

© riproduzione riservata