Male la linea ferroviaria della Bassa Abbonamento di dicembre scontato

Male la linea ferroviaria della Bassa
Abbonamento di dicembre scontato

La linea ferroviaria della Bassa, la Milano-Treviglio-Brescia-Verona si conferma maglia nera per quanto riguarda il bonus ai pendolari relativo al servizio ferroviario nello scorso mese di settembre. Con la conseguenza che l’abbonamento mensile di dicembre sarà scontato del 30%.

Tra le linee ferroviarie che interessano la nostra provincia sono solo due quelle che sono finite nella lista del bonus secondo i dati certificati mensilmente dalla Regione. Infatti c’è anche la linea Lecco-Bergamo-Brescia, un’altra presenza fissa tra quelle che hanno un servizio ferroviario regionale. La linea Novara-Passante di Milano-Treviglio o S 6, invece, dopo mesi di bocciature si è un po’ ripresa: ha un parametro di affidabilità al 3,79% a fronte di una soglia del 5% da non superare.

Lo sconto sul mensile vale anche per i viaggiatori che fanno l’abbonamento annuale, ma dovranno farne domanda al momento del rinnovo. Il dato del bonus di dicembre conferma ulteriormente che le due linee Milano-Brescia-Verona e Lecco-Bergamo-Brescia sono ammalate seriamente sotto il profilo della qualità del servizio e non ci sono segnali di miglioramento.

Il discorso vale soprattutto per la linea della Bassa che è una sezione della Milano-Venezia con decine di migliaia di viaggiatori al giorno. Ma anche i collegamenti pedemontani tra Lecco e Bergamo e tra Bergamo e Brescia sono caratterizzati da un servizio poco affidabile. Già oggi non ci sono più collegamenti ferroviari diretti tra la Bergamasca e il Veneto oltre Verona, e Brescia è la stazione obbligatoria d’interscambio.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 24/11/2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA