Malpensata, la replica del Comune «Controlli costanti contro i parcheggiatori»

Malpensata, la replica del Comune
«Controlli costanti contro i parcheggiatori»

Bergamo, il Comune interviene sul caso dei parcheggiatori abusivi alla Malpensata: «Multe e denunce non mancano, il monitoraggio della polizia locale è costante». Ecco i dati dei controlli più recenti.

Non si è fatta attendere la presa di posizione di Palafrizzoni dopo la lettera di una nostra lettrice che aveva segnalato la presenza «minacciosa» di un parcheggiatore abusivo: l’uomo, secondo il racconto della donna, aveva alzato la voce quando si era opposta alla richiesta di denaro e gli aveva fatto presente che il parcheggio è pubblico e gratuito. «Solo negli ultimi mesi – evidenzia il Comune – sono molti gli interventi che la polizia locale ha effettuato solo nell’area del piazzale: si tratta soprattutto di interventi di contrasto al fenomeno del parcheggio abusivo, ma sono state elevate sanzioni anche in riferimento ad altro tipo di violazioni».

«La difficoltà per quello che concerne il contenimento del fenomeno del parcheggio abusivo – prosegue Palafrizzoni – deriva dal fatto che i parcheggiatori si dileguano nel momento in cui vedono arrivare le pattuglie degli agenti sul piazzale. Nonostante ciò, sono già due i verbali elevati ai parcheggiatori di Malpensata dall’inizio dell’anno».

Controlli alla Malpensata

Controlli alla Malpensata
(Foto by Archivio)

Non solo: «Sempre in seguito agli interventi della polizia locale, è stata sporta una denuncia per violazione della legge Bossi-Fini e due soggetti sono stati infine denunciati per vendita di prodotti contraffatti. L’ultimo intervento sull’area è avvenuto solo pochi giorni or sono, nella giornata di sabato 31 gennaio: un intervento richiesto dallo stesso assessore alla Sicurezza, Sergio Gandi. Il monitoraggio della zona è da considerarsi pressoché costante».


© RIPRODUZIONE RISERVATA