Domenica 18 Maggio 2008

Maltempo, danni in tutta la Bergamasca
Smottamenti e strade allagate

Bergamo si è svegliata sotto il diluvio e l’acqua, caduta incessante e con particolare violenza dalle primissime ore del mattino ha provocato disagi e allagamenti in città e in tutta la provincia, con la chiusura di alcune strade. In città ha disturbato nella mattinata la Camminata nerazzurra senza però fermare i pochi «temerari» - come li ha apostrofati il sindaco Bruni - che hanno sfidato la pioggia con ombrelli, k-way e mantelline varie e una passione più forte del maltempo. Per la pioggia è stato invece annullato il concerto del Bepi previsto in serata in centro città.Numerose le cantine e i garage allagati, come quelli per esempio segnalati in via del Guerino, il maggiore lavoro lo hanno avuto inevitabilmente i vigili del fuoco, subissati da richieste di intervento. In azione, con loro, il personale della Protezione civile per monitorare situazioni a rischio su strade e ponti e intervenire anche con pompe idrovore.Le situazioni più critiche, nella mattinata, si sono verificate sulla statale 42, allagata tra San Paolo d’Argon e Albano Sant’Alessandro. In particolare la pioggia ha provocato un maxiallagamento nei pressi della rotatoria sulla statale 42 ad Albano, all’altezza dell’incrocio con la statale 671. In Valle del Riso è invece stato travolto il guado provvisorio sul torrente Musso che permette il collegamento tra la frazione Riso e la frazione Prati: alcune famiglie sono rimaste isolate. A Gavarno di Nembro, invece, è esondata una roggia mentre ad Albino nella mattina si è allagata la rotonda all’altezza del locale La Cupola.In Valle Seriana è stata anche chiusa parzialmente la nuova galleria di Montenegrone a causa di una forte infiltrazione d’acqua. Canonica d’Adda è sotto osservazione la diga Sant’Anna, mentre in pianura sono segnalati allagamenti di strade a Castel Rozzone, tra Pontirolo e Arcene, a Brignano e sulla statale 11, verso Treviglio. In alcuni casi le strade sono state temporaneamente chiuse. A Brignano, in particolare, l’esondazione del torrente Morla ha riversato una gran massa d’acqua nella zona tra la provinciale 121, la via Madonna dei Campi e la via per Treviglio, con acqua alta anche un metro, garage e cantine allagati, auto distrutte. Guarda le fotografie.Allagamenti si sono verificati anche a Seriate e sull’asse interurbano, il livello del Serio è sotto monitoraggio. Inevitabili i disagi per il traffico, fortunatamente non eccessivo, vista la mattina domenicale. Allagamenti anche sulla circonvallazione di Bergamo, a Lonno sono invece caduti degli alberi a causa della pioggia e del vento, mentre a Ciserano è stata chiusa nella notte la strada provinciale 122. Nel corso della giornata si sono verificati alcuni smottamenti sulla provinciale del Colle Gallo, in territorio di Gaverina: alcuni sassi sono caduti sulla strada, a circa 700 metri dal Colle Gallo, in una zona solitamente colpita da fenomeni del genere.Più seria la situazione a Caprino, dove, per lo smottamento di una strada, in via cautelativa è anche stata fatta sgomberare una famiglia.Ad Aviatico, invece, è stato dichiarato inagibile un condominio, travolto da fango e sassi al piano terra. Fortunatamente tutti gli appartamenti erano chiusi e la frana ha provocato solo danni alle coseOvunque in azione vigili del fuoco e Protezione civile, oltre alle polizie locali e agli agenti delle forze dell’ordine.(18/05/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata