Maltrattamenti in famiglia 30enne di Pumenengo in cella

Maltrattamenti in famiglia
30enne di Pumenengo in cella

Un trentenne di Pumenengo è stato arrestato dai carabinieri giovedì con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Ora si trova in carcere a Bergamo.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo finito in cella se l’era presa varie volte con i suoi familiari: affetto da problemi di droga e alcol, secondo la ricostruzione degli inquirenti pretendeva denaro e si arrabbiava quando gli veniva negato.

Nel pomeriggio di giovedì l’episodio che ha fatto scattare le manette ai suoi polsi. Il trentenne si trovava in casa con la sorella, 27 anni, e l’avrebbe aggredita. Le avrebbe messo le mani al collo, per poi sbatterla per terra e, infine, rompere il suo computer, in uno scatto d’ira. L’accusa ipotizzata dal sostituto procuratore al momento è di maltrattamenti in famiglia.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo dell’11 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA