Manovra, ecco il testo e tutte le misure Confermato il taglio alle pensioni d’oro

Manovra, ecco il testo e tutte le misure
Confermato il taglio alle pensioni d’oro

Al Senato è corsa per approvare il maxiemendamento che riscrive la manovra. Ecco il testo originale con tutte le misure.

Siamo alle battute finali, almeno al Senato, per la manovra arrivata in aula dopo l’accordo tra il governo e la commissione europea per evitare la procedura di infrazione. Nonostante le incertezze tecniche, con rinvii e correzioni a voce a testo già distribuito, si dovrebbe arrivare al voto nella tarda serata di sabato. Il testo del maxiemendamento al ddl bilancio conferma la principali misure annunciate nei giorni scorsi.

Ecco le principali.

REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100 - Rispetto a quanto previsto nella prima versione, dopo il confronto-scontro con l’Unione europea il fondo per il reddito di cittadinanza si riduce di 1,9 miliardi nel 2019, scendendo a 7,1 miliardi. Sul fronte delle pensioni, c’è un taglio di 2,7 miliardi ai fondi per quota 100, che scendono così da 6,7 a 4 miliardi.

STOP ASSUNZIONI NELLE UNIVERSITA’ FINO AL DICEMBRE 2019 - Slittano al 1 dicembre 2019 - e non al 15 novembre come per la Pubblica amministrazione - le assunzioni a tempo indeterminato delle università. Sono però esclusi dal blocco i ricercatori il cui contratto scade prima del 1 dicembre che potranno essere assunti come professori associati nel corso del 2019.

TAGLIO ALLE PENSIONI D’ORO - Il contributo sulle pensioni d’oro sarà del 15% per i redditi tra 100.000 e 130.000 euro e andrà a salire fino ad arrivare al 40% per quelli superiori a 500.000 euro. Le fasce sono complessivamente 5 e, oltre alla minima e la massima, è previsto un prelievo: del 25% per i redditi tra 130.001 e 200.000 euro; del 30% per i redditi tra 200.001 e 350.000 euro; del 35% per i redditi tra 350.001 e 500.000 euro.

IVA - Nel 2020 l’Iva aumenterà di 23,1 miliardi; l’anno successivo diventeranno 28,7 miliardi. E’ l’effetto del ritorno ’integrale’ delle clausole di salvaguardia.

Ecco il testo originale


© RIPRODUZIONE RISERVATA