Mercoledì 30 Agosto 2006

Mantegna, un fax ritardatario del ministero dà ragione all’Accademia Carrara

Il ministero stoppa - per ora - la querelle tra Vittorio Sgarbi, presidente del comitato nazionale per le celebrazioni del Mantegna, e l’Accademia Carrara. Con un fax, infatti, il ministero per i Beni culturali nega l’autorizzazione al prestito della Madonna col Bambino del pittore padovano, custodita nella pinacoteca e richiesta da Sgarbi per la mostra in programma a Mantova. Il fax era atteso da mesi ed è stato inviato il 25 agosto scorso ma alla «Carrara» è arrivato solo ieri. Per errore, infatti, era stato inviato a un indirizzo sbagliato.Il fax ritardatario era atteso da sette mesi, da quando cioè la Soprintendenza aveva dato parere negativo al trasferimento per «motivi conservativi», annunciando l’arrivo del comunicato del ministero, che ora dà ragione alla Carrara. Il fax, datato venerdì 25 agosto, è stato però spedito per errore alla Scuola di Belle Arti anziché alla pinacoteca, e solo ieri è stato «scoperto». In ogni caso la vicenda potrebbe non finire qui. Come già annunciato, arriverà in città nei prossimi giorni Gianluigi Colalucci, critico ed esperto del Mantegna, che darà una sua valutazione sulla possibilità del trasferimento del dipinto e che, sostengono a Mantova, «potrebbe far cambiare idea al ministero».(30/08/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata