Maroni: «Noi abbiamo comprato i treni Ora tocca a Rfi potenziare la rete»
Pendolari alla stazione di Bergamo

Maroni: «Noi abbiamo comprato i treni
Ora tocca a Rfi potenziare la rete»

«Noi come Regione abbiamo acquistato 63 nuovi treni, 39 dei quali sono già entrati in funzione, e questo porterà a regime, ad un’età media di vent’anni, i treni in Lombardia: un dato assolutamente positivo. Il potenziamento sopra la rete lo facciamo noi, ma quello della rete lo fa Rfi».

Per questo oggi approfitterò della presenza dell’amministratore delegato Michele Elia per chiedergli l’impegno ad investire in Lombardia nei prossimi mesi e nei prossimi anni, perché investire nella rete ferroviaria è una cosa di cui la nostra regione ha bisogno. Investire quanto? Direi minimo un miliardo di euro». Lo ha spiegato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, a Milano nel corso dell’evento «Rfi per Milano Expo 2015».

La stazione ferroviaria di Bergamo

La stazione ferroviaria di Bergamo

«Il 26 aprile - ha continuato Maroni - entrerà in vigore il nuovo piano dei servizi ferroviari Trenord per Expo, un piano che prevede un forte potenziamento dei treni, per esempio la stazione ferroviaria di Rho-Fiera, la stazione di riferimento per Expo, sarà servita da 380 treni ogni giorno, uno ogni sei minuti, per 400mila posti al giorno. Si tratta di un impegno rilevante della Regione in vista di Expo ma che servirà anche per il dopo Expo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA