Martedì Maroni nella Bergamasca Farà anche visita a Monella

Martedì Maroni nella Bergamasca
Farà anche visita a Monella

Il governatore si recherà in mattinata nel carcere di via Gleno per fare visita all’imprenditore in carcere per avere ucciso un albanese che cercava di rubargli l’auto.

Antonio Monella è in carcere dallo scorso settembre, condannato a 6 anni e 8 mesi per avere ucciso nel 2006 un giovane albanese che si era introdotto nella sua proprietà con l’intento di rubargli l’auto. Martedì 10 marzo gli farà visita il presidente della Regione, Roberto Maroni, accompagnato da altri esponenti leghisti. Il Carroccio da sempre è stato vicino all’imprenditore, battendosi per il conseguimento della grazia.

Roberto Maroni

Roberto Maroni

Maroni in giornata sarà presente anche a Dalmine, alle 10 alla presentazione del nuovo servizio «Gli Angeli Anti Burocrazia» per la provincia di Bergamo. L’appuntamento fa parte di un ciclo di incontri, organizzati per presentare l’attività dei 30 «Angeli anti burocrazia», in servizio dal 7 gennaio in tutte le province della Lombardia. Si tratta di giovani neolaureati, selezionati da Regione Lombardia con un bando realizzato in collaborazione con Unioncamere, che sono a disposizione delle imprese per aiutarle a superare gli ostacoli che si trovano a fronteggiare nei rapporti con le Pubbliche amministrazioni.

Antonio Monella, secondo da destra, con Matteo Salvini

Antonio Monella, secondo da destra, con Matteo Salvini

All’incontro è prevista la partecipazione, tra gli altri, di Angelo Carrara (componente Giunta camerale e presidente di Bergamo Sviluppo) e di alcuni imprenditori che porteranno la propria testimonianza. Saranno presenti anche il sottosegretario alla presidenza con delega all’attuazione del programma, rapporti con le istituzioni nazionali e relazioni internazionali Alessandro Fermi (che ha il compito di coordinare l’attività dei 30 «Angeli») e l’assessore all’Ambiente Claudia Maria Terzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA