Mattinata di investimenti e cadute
Bergamo, resta grave il ciclista

Diversi incidenti e investimenti nelle prime ore di mercoledì 16 aprile in città e in provincia, fortunatamente senza conseguenze. Operato per la rimozione di un’ematoma il 54enne che martedì in via San Bernardino ha investito un pedone: è grave.

Mattinata di investimenti e cadute Bergamo, resta grave il ciclista

Una mattinata complessa per ciclisti e pedoni quella di mercoledì 16 aprile, con una serie di investimenti ed incidenti. Fortunatamente nessuno è in condizioni serie. Alle 7,41 in via per Curnasco, un 18enne è caduto dalla sua moto ed è stato trasportato al vicino «Papa Giovanni XXIII». Cinque minuti dopo, un investimento a Treviglio, in viale Monte Grappa: vittima un ciclista di 63 anni, portato al locale ospedale della Bassa.

Medesimo destino per una 18enne del capoluogo, investita in bicicletta poco prima delle 8 in via Rovelli: è stata trasportata alle Gavazzeni. Sempre a Treviglio in piazza Cameroni, alle 9, una donna di 84 anni è rimasta vittima di un investimento e portata in ospedale. Alle 9,46, a Calusco d’Adda, a rimanere investita è stata invece una donna di 91 anni, condotta al Policlinico di Ponte San Pietro. Infine, a Brembate, alle 11,35 un 17enne è caduto dalla moto e portato alla Clinica di Zingonia.

Permangono invece molto serie le condizioni del ciclista di 54 anni che nel pomeriggio di martedì 15 aprile ha prima investito un pedone in via San Bernardino ed è poi caduto picchiando violentemente la testa. Ricoverato al «Papa Giovanni XXIII» ha subito un delicato intervento per la rimozione di un’ematoma ed è ricoverato con un serio trauma cranico.

Sempre al «Papa GIovanni XXIII» restano ricoverati i due ciclisti di 33 e 38 anni vittime di un investimento martedì nel tardo pomeriggio ad Ambivere, lungo l’ex Briantea. I due sono stati travolti da un’auto che proveniva in direzione contraria. Le loro condizioni sono serie, ma non sarebbero in pericolo di vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA