Mercoledì 01 Aprile 2009

Mercerie nel mirino dei rapinatori. A Bergamo due colpi in due ore

Due colpi in due ore, e nel mirino dei rapinatori sempre una merceria: è accaduto nel pomeriggio di mercoledì 1° aprile a Bergamo. I negozi presi di mira sono in via Borgo Palazzo e in via Tiepolo, al Villaggio degli Sposi.

BORGO PALAZZO
Ammonta a circa 200 euro il bottino di una rapina messa a segno poco dopo le 16.30 ai danni di una merceria all'interno del complesso «Le Canarie» di via Borgo Palazzo (ingresso da via Serassi).

A quell'ora, all'interno della merceria «New Cap» è entrato un uomo che, avvicinatosi alla commessa, le ha puntato contro un coltellino intimandole di consegnargli i soldi in cassa. La donna ha esistato un attimo di troppo, innervosendo il malvivente che le ha subito puntato il coltellino alla gola, allungando l'altra mano nella cassa da dove ha prelevato un portadocumenti con all'interno 220 euro circa.

Prima di fuggire, l'uomo ha intimato alla donna di non muoversi per alcuni minuti, ma la commessa, pochi secondi dopo la fuga del malvivente, si è affacciata all'esterno del negozio, dove ha però trovato un complice del rapinatore che l'ha costretta a rientrare in negozio. Riuscita dal locale poco dopo, la commessa ha visto anche il complice fuggire nella stessa direzione del rapinatore. I due sarebbero italiani.

Sul posto sono giunti poco dopo gli agenti della Questura.

VILLAGGIO DEGLI SPOSI
Anche in questo caso ad entrare, intorno alle 19,15, in azione sono due italiani. Il più anziano è rimasto vicino alla porta d'ingresso per controllare all'esterno. Il più giovane ha invece scavalcato il bancone, dove si trovava soltanto la titolare della merceria: la donna è stata presa letteralmente per il collo per convincerla a non opporre resistenza.

La negoziante ha subito aperto la cassa: il rapinatore ha arraffato anche in questo caso circa 200 euro. I due complici sono poi fuggiti.

Scattato l'allarme, sul posto sono accorse le volanti della Questura che hanno raccolto informazioni per avviare le ricerche dei fuggitivi.

a.ceresoli

© riproduzione riservata