Martedì 22 Luglio 2014

Mercoledì anche Renzi per la Brebemi

Ieri, intanto, inaugurata la Teem (7 km)

Un’immagine della Brebemi
(Foto by Luca Cesni)

Un appuntamento al quale nessuno vuole mancare. È l’inaugurazione dell’autostrada Brebemi-A35 prevista per mercoledì mattina 23 luglio al centro di manutenzione e controllo di Fara Olivana. I numeri dei presenti che interverranno lo confermano. Saranno un migliaio i partecipanti al taglio del nastro.

Il piccolo paese di Fara Olivana sarà quindi, per un giorno, teatro di un evento di portata nazionale. E che l’inaugurazione della Brebemi-A35 abbia questa caratura lo dimostrano i nomi dei presenti alla cerimonia che vedrà la partecipazione delle più alte cariche dello Stato: a cominciare dal presidente del Consiglio dei ministri Matteo Renzi oltre al ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, e il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi.

Una cerimonia che sarà sostanzialmente contenuta nei tempi: il programma prevede, infatti, l’inizio alle 11 e la conclusione alle 12,20. A quest’ora è previsto il taglio del nastro e la partenza della sfilata inaugurale che vedrà in testa le auto storiche della «Mille Miglia». Dopo il loro passaggio la Brebemi-A35 sarà aperta al traffico e tutti i suoi sei caselli ( Treviglio Ovest-Casirate, Caravaggio-Treviglio Est, Bariano, Fara Olivana-Romano di Lombardia, Calcio-Antegnate e infine Chiari) e le sue tre barriere di esazione (Castrezzato nel Bresciano, Pozzuolo Martesana e Liscate nel Milanese) saranno operativi.

L’«ArcoTeem» si svela per primo. A due giorni dal tanto atteso evento dell’inaugurazione della Brebemi-A35, a Fara Olivana, lunedì 21 ha aperto quel tratto di Teem (tangenziale est esterna di Milano) che collegherà l’autostrada alle provinciali Cassanese e Rivoltana. Sembra un dettaglio non particolarmente importante. Non è però così: se l’«ArcoTeem», che non è stato realizzato dalla Brebemi spa bensì da un’altra società, la Te spa (Tangenziale esterna), non fosse pronto, la A-35 domani non potrebbe aprire al traffico.

Il progetto della Brebemi prevedeva la costruzione dei 62 chilometri di carreggiata autostradale fino a Melzo. A quel punto, semplificando, serviva una infrastruttura viaria che conducesse gli automobilisti o a nord sulla Cassanese, oppure a sud sulla Rivoltana per poi da lì raggiungere Milano. E questa infrastruttura è proprio l’«ArcoTeem» che aprirà al traffico domani contemporaneamente alla Brebemi. I suoi 7 chilometri, costruiti in due anni con un costo di 180 milioni di euro, sono tutti gli effetti un’autostrada a tre corsie per senso si marcia, più quella di emergenza, attrezzata con tutte le relative dotazioni di sicurezza.

Leggi le due pagine dedicate all’argomento su L’Eco di Bergamo del 22 luglio

© riproduzione riservata