Meteo: «È un clima ormai tropicale Il luglio più caldo degli ultimi 150 anni»

Meteo: «È un clima ormai tropicale
Il luglio più caldo degli ultimi 150 anni»

«L’anomala ondata di calore che ci interessa ormai da oltre 20 giorni sta rendendo il clima italiano praticamente tropicale, con caldo opprimente e afa alle stelle».

Lo dichiara il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che conferma: «Nella scorsa notte la minima a Milano centro non è scesa sotto i 28°C e con umidità elevata, un record assoluto da quando si effettuano le misurazioni; pensate che la stessa minima è stata registrata a Singapore. Notevoli anche i 26-27°C di minima a Venezia, Bari, Termoli, Reggio Calabria e Messina con afa alle stelle; si tratta di minime pari se non persino superiori a città tropicali come Bangkok, Jakarta e Manila (dove si sono registrate minime di 25-26°C), ma anche a città nord africane come Algeri, Il Cairo e Tunisi che hanno registrato minime rispettivamente di 25°C, 24°C e 21°C». Le previsioni a Bergamo per martedì 21 luglio: 33 gradi alle ore 13 e il picco di 35 gradi. alle 17.

Cappa di caldo ormai da diversi giorni a Bergamo

Cappa di caldo ormai da diversi giorni a Bergamo
(Foto by Yuri Colleoni)

«E analogamente alle zone tropicali saranno possibili nubifragi improvvisi e localizzati - prosegue l’esperto - che prenderanno vita dalle masse d’aria rovente ed umida che ormai tengono in ostaggio gran parte della nostra Penisola. I fenomeni saranno più probabili tra pomeriggio e sera non solo sulle Alpi, ma da mercoledì anche su Appennino e Sardegna, con locale sconfinamento alle vicine aree di pianura sia del Nord che del Centrosud. Non sono esclusi picchi locali di oltre 100mm in poche ore. Non si tratterà di temporali rinfrescanti se non a livello locale, in quanto il clima si manterrà nel complesso caldo e umido»

«È ormai praticamente certo che Luglio 2015 sarà il più caldo da almeno 150 anni a questa parte, con temperature sopra la media anche di oltre 6-7°C - aggiunge Ferrara -. Dal 1° luglio a oggi infatti gran parte delle città italiane ha costantemente raggiunto e superato i 30°C di massima e almeno fino a giovedì sperimenteremo ancora picchi di 37-38°C da Nord a Sud. Una situazione diametralmente opposta a quella che si verificava nel luglio 2014».

Turisti cercano un po’ di refrigerio

Turisti cercano un po’ di refrigerio

«A questo punto tutti ci chiedono quando finirà questo caldo opprimente: alla luce dei dati attuali sembra che con buona probabilità dal weekend avremo finalmente un calo delle temperature soprattutto al Nord, dove si potranno perdere anche oltre 4-5°C. Il prezzo da pagare per tornare ad un caldo più accettabile sarà tuttavia quello di temporali anche violenti, con rischio grandinate e locali fenomeni vorticosi non esclusi» conclude l’esperto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA