Venerdì 22 Novembre 2013

Meteo, la prossima settimana:

freddo e neve in collina al Nord

Neve a selvino
(Foto by FotoBerg)

Arriva l’Inverno: maltempo fino al weekend poi grande freddo e neve. La notizia è confermata dagli esperti di 3BMeteo.com. Edoardo Ferrara conferma: «Freddo e neve in collina al Nord, allerta per forti temporali al Centrosud; nella prossima settimana prima ondata di freddo stagionale con neve sulle adriatiche».

L’inverno è arrivato al Nord, dove è tornata la neve a bassa quota, imbiancando mediamente oltre i 300-500m tra Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria. Fiocchi bianchi hanno raggiunto anche città come Torino, Cuneo, Varese e, a tratti, pure Bergamo, Novara, in generale il Lario e l’alta Brianza.

Accumuli che già a quote collinari hanno fatto segnare localmente i 10-15cm, così come sulla dorsale appenninica settentrionale, con punte di oltre 20-30cm al di sopra dei 1000m, fino a mezzo metro all’Abetone. “Colpa di un nuovo vortice ciclonico in piena azione sull’Italia - spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara - che se al Nord ha portato aria d’Inverno, al Centrosud ha causato una nuova passata di rovesci e temporali, purtroppo ancora una volta più intensi sulla Sardegna e, in generale, lungo i versanti tirrenici”.

“Il maltempo ci accompagnerà fino al weekend - prosegue l’esperto - con nuovi rovesci e temporali al Centrosud, anche forti soprattutto su Campania, Calabria tirrenica e Sardegna. Attesi inoltre forti venti di Libeccio con rischio mareggiate e difficoltà nei collegamenti con le Isole, mentre su Sardegna e Liguria soffieranno intensi venti di Maestrale e Tramontana. Tornerà inoltre a nevicare sull’Appennino meridionale e sui rilievi della Sicilia, mediamente oltre 1200-1600m, mentre sull’Appennino centrale sono attesi fiocchi bianchi oltre i 1000-1300m. Neve pure in Sardegna, sin verso i 1000-1200m. Maltempo anche al Nord, specie sui settori orientali con neve oltre 500-1000m, ma tenderà a migliorare a partire da ovest nel corso di domenica, così come sulle centrali tirreniche”.

“Nella prossima settimana arriva invece la prima seria ondata di freddo della stagione - concludono da 3bmeteo.com - con gelidi venti da Nordest che spazzeranno la nostra Penisola determinando un tracollo termico, su valori da pieno Inverno. Più penalizzate le aree adriatiche: dalle Marche alla Puglia potranno esserci rovesci di neve fino a quote di bassa collina, ma non escludiamo la possibilità di fiocchi misti a pioggia a tratti fin sulla costa. Qualche rovescio nevoso a bassa quota potrà interessare anche Appennino campano, Lucania, Calabria, sotto i 1000m pure in Sicilia”.

© riproduzione riservata