Lunedì 26 Maggio 2014

Meteo, tutta l’Italia allo sbando

Una settimana di tempo instabile

Nuvole e sole

«Nei prossimi giorni la parola d’ordine sarà: variabilità». Lo annuncia il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega: «Per tutta la settimana l’Italia sarà allo sbando: gli anticicloni non saranno infatti in grado di prendere possesso della Penisola, che sarà così costantemente esposta a umide e moderatamente instabili correnti atlantiche». L’estate, dunque, può attendere.

«Il rischio acquazzone o temporale sarà quotidiano, in primis su Alpi e Appennini, occasionalmente anche su coste e pianure specie del Centronord. Ma attenzione - avverte l’esperto - non stiamo parlando di maltempo autunnale quanto, semplicemente, di tempo un po’ inaffidabile, con precipitazioni distribuite in modo assai irregolare e in genere di breve durata, come è tipico della variabilità primaverile».

Non mancheranno, infatti, belle parentesi soleggiate, in particolare su Pianura padana, lungo le coste e in genere al Sud e sulle Isole. «Il clima diurno si manterrà gradevole e non farà particolarmente caldo - prosegue Ferrara -. I venti atlantici scongiureranno almeno per ora ondate di calore rilevanti, tanto che le massime si manterranno generalmente comprese tra 21°C e 26°C, con qualche punta superiore a livello locale».

«Una situazione dinamica che proseguirà sino ai primi di giugno - concludono da 3bmeteo - quando l’alta pressione potrebbe invece tornare ad interessarci più direttamente, riportando il bello stabile quantomeno al Centrosud, con temperature in ulteriore aumento».

© riproduzione riservata