Mercoledì 16 Aprile 2014

«Mia moglie? Niente parto cesareo»

E al Bolognini arrivano i carabinieri

L'ospedale «Bolognini» di Seriate

«Non voglio che pratichiate il parto cesareo a mia moglie. La mia religione non lo prevede. Mio figlio deve nascere in modo naturale». Ha dato quasi in escandescenza un uomo di religione islamica in procinto di diventare papà, nella serata di lunedì 14 al Bolognini di Seriate.

Tanto che dall’ospedale hanno ritenuto opportuno chiedere l’intervento dei carabinieri per evitare che la situazione degenerasse.

Sottoposta dal personale sanitario agli esami del caso, i medici hanno spiegato alla coppia che avrebbero optato per un taglio cesareo per far nascere il piccolo senza rischi per lui e per la madre.

All’idea, però, il padre ha iniziato a inveire contro il personale in servizio. Nonostante l’arrivo dei carabinieri l’uomo è rimasto fermo nelle sue convinzioni. Tanto da decidere, poco dopo, di lasciare l’ospedale con la moglie senza che questa partorisse.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 16 aprile

© riproduzione riservata