Migliorato il totem al cimitero: la mappa ora si può stampare

Migliorato il totem al cimitero:
la mappa ora si può stampare

Un nuovo terminale interattivo all’ingresso del ‪cimitero monumentale‬ di ‪Bergamo‬, che consente l’accesso al ‪database‬ dei servizi cimiteriali del‪‎ Comune di Bergamo‬: più funzioni, una tastiera autonoma, una migliore tenuta alle intemperie e la possibilità di stampare la mappa del cimitero e i risultati delle ricerche.

«La messa online dell’intero database dei servizi cimiteriali lo scorso 2 novembre - spiega l’assessore Giacomo Angeloni - è stato solo il primo passo verso un miglioramento dei servizi all’interno del Cimitero Monumentale di Bergamo. L’aver messo finalmente a regine il terminale all’ingresso, dotato anche della possibilità di stampare le informazioni richieste, rappresenta un servizio importante viste le numerose richieste in questo senso da parte di coloro che vengono a far visita agli oltre 65.000 defunti del Cimitero Monumentale».

Il Cimitero Monumentale nacque dalla decisione del Consiglio Comunale, presa nel 1886, di sopprimere i tre campisanti già esistenti per accorparli in un’unica struttura. Fu Ernesto Pirovano, architetto milanese, a scegliere una riqualificazione in senso monumentale a partire dalla conclusione del viale di accesso dalla città, grazie all’imponenza della soluzione del corpo d’ingresso sovrastato dal Famedio e allo stile solenne e originale.

I lavori, iniziati con la realizzazione del Famedio nel 1899 quasi contemporaneamente alle opere per la realizzazione dell’avancorpo a sera, si conclusero definitivamente nel 1912 per essere poi ripresi nel 1945. In quest’anno infatti furono realizzate delle opere da parte del padre cappuccino Fortunato da Meda che modificò l’impianto centrale della cappella con il trasporto dell’altare dal centro a ridosso dell’apertura verso il cimitero.


© RIPRODUZIONE RISERVATA