Lunedì 06 Gennaio 2014

Atalanta ko con il Milan: 3-0

Annullato gol a Benalouane

Benalouane esulta, ma il suo gol sarà annullato
(Foto by Magni)

MILAN-ATALANTA 3-0

RETI: 35’ pt e 20' st Kakà, 22’ st Cristante.

MILAN (4-3-2-1): Abbiati 7; De Sciglio 6, Mexes 5, Zapata 6 (38’ st Rami sv), Emanuelson 6; Nocerino 5,5, De Jong 6, Cristante 6,5; Kakà 7, Robinho 5,5 (29’ st Poli sv); Matri 5 (13’ st Balotelli 6,5). All. Allegri. In panchina: Amelia, Coppola, Zaccardo, Silvestre, Bonera, Saponara, Pazzini.

ATALANTA (4-4-1-1): Consigli 6; Benalouane 6 (29’ st Brienza sv), Migliaccio 5,5, Stendardo 5,5, Brivio 6; Raimondi 6, Carmona sv (19’ pt Baselli 5,5), Cigarini 5,5, Bonaventura 5,5 (23’ st De Luca 6); Moralez 6,5; Denis 5,5. All. Colantuono. In panchina: Sportiello, Canini, Yepes, Nica, Del Grosso, Giorgi, Kone, Cazzola, Marilungo.

Arbitro: Peruzzo di Schio 5,5.

Note: spettatori 35 mila circa. Ammoniti Matri e Raimondi. Corner 7-3 per l’Atalanta. Recupero 2’+3’.

Atalanta ko a San Siro contro il Milan: un 3-0 impietoso che comunque condanna in modo eccessivamente severo i bergamaschi che, sull’1-0, si sono visti annullare al 7’ st un gol di Benalouane che era probabilmente da convalidare. Il grande protagonista del match è stato Kakà, autore di una doppietta.

Domenica c’è il Catania. Partita chiave? Vota il sondaggio

È stata una sfida (salvezza l’aveva etichettata Allegri alla vigilia) dai numerosi volti con un primo tempo concluso sull’1-0 dal Milan, in gol con Kakà al 35’ pt, che ha espresso una maggiore determinazione e cattiveria agonistica. In avvio di ripresa c’è stata la reazione rabbiosa dell’Atalanta che per un quarto d’ora è straripata sulle fasce e avrebbe potuto benissimo pareggiare davanti a un Milan in crisi totale se l’arbitro non avesse annullato un gol a Benalouane al 7’ st (è sembrato più un errore di Mexes che una spinta determinante del neoatalantino) e se Denis avesse trasformato in gol al 10’ st una ghiotta palla-gol su assist di Moralez.

I nerazzurri non hanno pareggiato e in un battibaleno il Milan ha sigillato il match, al 20’ st ancora con Kakà (fondamentale Balotelli, entrato soltanto al 13’ st perché era influenzato) e al 22’ st con un gioiello da lontano di Cristante, un centrocampista 19enne molto promettente. L’Atalanta è affondata e un’ulteriore tegola è stata rappresentata dall’ammonizione di Raimondi che era diffidato e dovrà dunque saltare lo scontro salvezza di domenica prossima al Comunale contro il Catania.

Ricordato che l’Atalanta ha pagato ancora la sua tassa alla Croce Rossa (ko per il mal di schiena Carmona al 19’ pt), riassumiamo la partita dicendo che se l’approccio non è cattivo, da provinciale, se si commettono due evidenti errori in difesa (incassato il primo gol in contropiede dopo aver vanificato un corner a favore e sul secondo c’erano liberi Robinho e Kakà nell’area piccola), se non si trasformano chance clamorose come quella di Denis al 10’ st e se l’arbitro non ti dà una mano (vedi gol annullato), è naturale perdere a San Siro. Anche perché tra i big solo Moralez ha offerto una prestazione sufficiente.

Con il ko in terra milanese (sette gol subìti in due turni, contro Juventus e Milan) sono soltanto due i punticini raggranellate in sei giornate dall’Atalanta (18) che comunque conserva quattro lunghezze di margine sul Sassuolo, terzultimo (a 14, ultimi Livorno e Catania a quota 13). Domenica si concluderà il girone d’andata e Cigarini e compagni avranno la possibilità, vincendo contro il Catania a Bergamo, di superare quota 20 affossando una diretta concorrente. Che comunque, piegando 2-0 in casa il Bologna, ha dimostrato di essere in ripresa e ha di nuovo Lodi nel motore. Sarà sicuramente una partita-chiave per il futuro dell’Atalanta, ma non carichiamola di attese esagerate.

Marco Sanfilippo

CRONACA

Atalanta in campo a San Siro contro il Milan per la penultima giornata del girone d’andata del campionato di serie A. Nerazzurri con lo schieramento previsto e c’è da segnalare l’esordio di Benalouane come terzino destro. Il modulo è il 4-4-1-1, in difesa c’è ancora emergenza e Migliaccio è confermato nel ruolo di centrale. In avanti Moralez a supporto di Denis.

Molti problemi di schieramento nel Milan, che ha soltanto un punto in più dei bergamaschi in classifica, 19 contro 18 (la terzultima, il Sassuolo, è a quota 14). Con Montolivo infortunato dell’ultima ora e Muntari squalificato, mister Allegri punta a centrocampo su Nocerino e sul giovanissimo Cristante (classe 1995), prodotto del vivaio. In attacco, influenzato Balotelli che si siede in panchina, c’è un cambio di modulo, dal 4-3-1-2 al 4-3-2-1, con Kakà e Robinho alle spalle di Matri.

Primo tempo

3’: prima chance per Robinho, in agguato nei pressi del secondo palo su traversone da destra, ma la sua conclusione è sbilenca.

9’: azione nata da Robinho, Matri crossa da sinistra in area, e Cristante non riesce a dare la deviazione vincente.

12’: primo tiro dell’Atalanta, ma è totalmente impreciso ed è scoccato di prima intenzione da Brivio da fuori area su corner da destra.

13’: contropiede del Milan orchestrato da Kakà, palla sulla sinistra a Robinho che crossa a centroarea, stavolta Cristante ci arriva precedendo Migliaccio e la sua deviazione s’infrange sulla traversa.

19’: entra Baselli per Carmona, ko per il mal di schiena.

21’: punizione dalla trequarti destra, calcia Cigarini, però è un tentativo velleitario, Abbiati para senza nessun problema.

30’: palla vagante in area, Nocerino colpisce di testa davanti a Consigli, ma l’incornata è centrale e Consigli blocca in sicurezza.

33’: rasoterra in diagonale da sinistra di Kakà, grande parata di Consigli che ci arriva con la punta delle dita e devia in corner.

35’ GOL: errore generale dell’Atalanta che incassa un gol in contropiede su un corner a suo favore, coast to coast di Emanuelson che smarca in area sulla sinistra Kakà e il campione brasiliano, pur essendo in posizione abbastanza angolata, trafigge Consigli con un tocco di classe di destro. Per Kakà è il 100° gol in rossonero.

44’: cannonata di Raimondi dall’interno dell’area, la palla scheggia il palo alla sinistra di Abbiati, l’arbitro vede una deviazione e concede il corner.

45’: conclusione da fuori area sulla sinistra di Bonaventura con tranquilla parata a terra di Abbiati.

45’: 2’ di recupero.

47’: fine primo tempo, Milan-Atalanta 1-0.

Secondo tempo

1’: nessun cambio in avvio di ripresa.

2’: cross da sinistra di Brivio, ponte aereo di Moralez per Denis che calibra un piatto destro in direzione dell’incrocio dei pali più lontano, ma la mira è imprecisa.

3’: ammonito Matri.

7’: l’arbitro annulla un gol a Benalouane che aveva stoppato bene la palla e fulminato Abbiati dopo che Mexes era saltato fuori tempo. Il motivo una leggera spintarella che Benalouane ha dato a Mexes, spintarella in effetti c’è stata ma è sembrata davvero lieve.

8’: un tentativo da sinistra di Bonaventura s’allarga sul fondo.

10’: cross rasoterra da sinistra di Moralez per Denis che devia verso la porta e Abbiati si salva s’istinto con una grandissima parata di stinco.

13’: entra Balotelli per Matri.

14’: traversone basso di Robinho da destra, Consigli s’allunga e para.

16’: lancio in verticale sulla destra per Denis che entra in area e va alla conclusione, contrata in angolo da Zapata.

19’: mischia in area del Milan che si salva.

20’ GOL: traversone basso da destra di Balotelli che era contrastato da Migliaccio, a centroarea ci sono liberissimi Robinho e Kakà, il primo regala in pratica il pallone a Kakà che infila in rete da due passi.

22’ GOL: Cristante fredda Consigli con un rasoterra de destra dalla lunga distanza, palla sul palo alla destra del portiere atalantino e in rete.

23’: entra De Luca per Bonaventura.

24’: subito una palla gol per De Luca, autore di una pregevole girata in area neutralizzata da una bella respinta di Abbiati.

26’: Balotelli entra in area sulla sinistra e scocca un rasoterra respinto da Consigli.

29’: entra Poli per Robinho.

29’: entra Brienza per Benalouane.

34’: ammonito Raimondi per fallo su Balotelli. L’atalantino era diffidato e salterà dunque Atalanta-Catania di domenica prossima.

38’: entra Rami per Zapata.

42’: conclusione a lato di Brienza.

45’: 3’ di recupero.

48’: fine partita, Milan-Atalanta 3-0.

© riproduzione riservata