Molestie, sospeso bidello all’Artistico Il preside: perché non denunciate prima?

Molestie, sospeso bidello all’Artistico
Il preside: perché non denunciate prima?

Il preside del liceo artistico Manzù, sulla base di una segnalazione, ha sospeso temporaneamente dal servizio, in via precauzionale, un bidello, 55 anni: un esposto è stato inviato alla Questura.

La segnalazione riguarda molestie sessuali ricevute da studentesse minorenni, pare attirate nei laboratori o in corridoi fuori mano. «Dal punto di vista legale - dice il capo d’istituto, Laura Ferretti - è stato fatto tutto ciò che era necessario. Dal punto di vista educativo, invece, mi interessa capire perché c’è voluto così tanto tempo perché i fatti venissero alla luce, visto che sembra che molestie si siano già verificate lo scorso anno».

Par di capire che la segnalazione, presa sul serio dalla dirigente, abbia aperto la via ad altre testimonianze simili fino a sommare nove casi, con un gruppo di genitori che ora sta valutando vie legali, e un arco di tempo nel quale si sarebbero verificati gli episodi di «attenzioni indesiderate» che si allunga fino allo scorso anno scolastico.

La preside Laura Ferretti

La preside Laura Ferretti

Non quindi un episodio occasionale e isolato, ma una «storia» di molestie che secondo le ragazze sarebbero andate oltre i limiti anche dello scherzo pesante, non lasciando dubbi o spazi a interpretazioni.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 8 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA