Morte improvvisa di una mamma La comunità di Cavernago sotto choc

Morte improvvisa di una mamma
La comunità di Cavernago sotto choc

Cavernago è sotto choc per l’improvvisa morte di Lorena Gritti, 42 anni, mamma di due figli piccoli, Roberta di 5 anni e Riccardo di 3.

A distanza di tre giorni dalla tragedia, la scomparsa della donna resta avvolta da moltissimi interrogativi che rendono ancora più straziante il dolore della famiglia e della comunità. Nemmeno l’autopsia richiesta dal marito Gaetano ha fatto luce sulle cause del decesso della giovane moglie. Lorena Gritti si è sentita male nella notte tra giovedì e venerdì senza che prima di quel momento avesse accusato segni di malessere. Nelle ore successive al malore, la donna è stata ricoverata in ospedale ma le sue condizioni si sono aggravate inspiegabilmente. Nel tardo pomeriggio di sabato è spirata all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dove è poi stata effettuata l’autopsia.

Ieri sera in molti hanno partecipato alla veglia di preghiera in ricordo di Lorena (mercoledì 1° aprile alle 15 i funerali). In questi giorni, alla casa del commiato Vavassori a Seriate, c’è stato un via vai di familiari, amici e colleghi. Accanto al feretro è sempre rimasto il marito Gaetano, distrutto dal dolore. Lorena Gritti aveva compiuto 42 anni alla fine di febbraio. Lavorava come operaia in un’azienda. Da circa otto anni abitava con la famiglia in un appartamento in villetta in via Dante, a Cavernago, in una nuova zona residenziale dietro il municipio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA