Moto o auto vecchia che non usi più? Attenzione, c’è la  tassa di proprietà

Moto o auto vecchia che non usi più?
Attenzione, c’è la tassa di proprietà

Per fortuna che la Regione Lombardia si è vantata di aver confermato l’esenzione del pagamento del bollo per le auto e le moto che hanno dai 20 ai 29 anni, a patto che siano inserite nel registro dei mezzi storici.

«Si tratta - aveva sottolineato l’assessore regionale all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, Massimo Garavaglia - di un’altra promessa mantenuta verso i cittadini lombardi, anzi di una promessa semplicemente confermata, ovvero che, da noi, le auto iscritte nei registri storici non pagano il bollo».

Peccato che abbia dato meno rilevanza a una novità che peserà nelle tasche dei cittadini che hanno magari un’auto o una moto in garage che non usano più ma a cui sono semplicemente affezionati. La Lombardia è infatti una delle Regioni che ha recepito un controverso provvedimento contenuto nella Legge di stabilità del governo, per il quale le auto e le moto dai 20 ai 29 anni che non sono iscritte a nessun registro storico da quest’anno devono pagare di nuovo una tassa, come se fossero mezzi moderni.

Una tassa che è di proprietà, non di circolazione, per cui - anche se la tua auto o moto ha ormai le gomme sgonfie e non vede da anni la strada - dovrai comunque mettere mano al portafogli. Oppure demolire il mezzo, ma anche in tal caso il costo non è indifferente. In questi giorni, mentre l’Aci è subissata di domande di delucidazioni, sono in arrivo le prime lettere della Regione Lombardia, c’è tempo per pagare fino al 31 dicembre 2015.

I mezzi vecchi di almeno 30 anni continueranno invece a non essere soggetti a nessuna tassa se non usati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA