Muore dopo trapianto di fegato
San Paolo d’Argon piange Tony

A San Paolo d’Argon c’è un’intera comunità sotto choc per la morte improvvisa di Antonio De Fazio, di 47 anni, papà di due figli: Andrea, di 23 anni, e Alessandra di 19.

Muore dopo trapianto di fegato San Paolo d’Argon piange Tony

L’uomo, conosciuto in paese per il grande impegno in oratorio e nelle associazioni, è morto domenica sera all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove il suo cuore non ha retto al trapianto di fegato a cui era appena stato sottoposto.

Da alcuni anni il 47enne, ex ristoratore e commesso in una catena di supermercati, stava lottando con una grave forma di epatite e a mezzogiorno di domenica è stato operato. Purtroppo non ce l’ha fatta. «Prima che iniziasse l’intervento si è rivolto a mia madre, a me e a mia sorella e ci ha detto che eravamo la cosa più bella che aveva. Poi l’anestesia e, dopo l’operazione, in serata non si è più risvegliato», il figlio Andrea ricorda quegli attimi terribili

Da alcuni anni, a causa della malattia contro cui stava combattendo, gli avevano riconosciuto l’inabilità professionale. De Fazio era conosciuto a San Paolo d’Argon con il soprannome di Tony. Era molto attivo nella vita comunitaria, soprattutto per le attività di volontariato svolte in oratorio, in particolare al bar e nel gruppo dei papà. Inoltre era stato uno dei fondatori dell’associazione genitori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA