’Ndrangheta, un arresto a Bergamo Sequestrati immobili e conti correnti

’Ndrangheta, un arresto a Bergamo
Sequestrati immobili e conti correnti

Perquisizioni e un arresto anche a Bergamo. La Guardia di finanza ha eseguito sei ordinanze di custodia cautelare nei confronti di una serie di soggetti legati alla cosca Mancuso della ’ndrangheta.

Diciassette complessivamente gli indagati di questa operazione definita «Hydra», tra cui anche l’ex capogruppo dell’Idv alla Regione Lazio Vincenzo Maruccio.

Una ventina di perquisizioni a Roma e nelle province di Bergamo, Catanzaro e Vibo Valentia e sequestri di immobili, società e conti correnti, anche in Svizzera e negli Usa, per oltre 5 milioni.

Dalle prime luci dell’alba di martedì i finanzieri sono entrati in azione contestando a 17 indagati i reati di usura, abusiva attività finanziaria, intestazione fittizia di beni e riciclaggio di denaro di provenienza illecita, aggravati dalle modalità mafiose.

A Bergamo un uomo residente in città è finito agli arresti domiciliari. Si tratta comunque solo di un prestanome.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 28 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA