Nel 2005 undicimila neonati: uno su cinque è straniero

Nel 2005 undicimila neonati: uno su cinque è straniero

Nati a quota 10.993 mila nella Bergamasca. Uno su cinque è straniero. Grazie all’apporto degli extracomunitari, anche l’anno scorso il saldo demografico è stato positivo e, solo ai Riuniti, rispetto al 2005 l’incremento dei parti è stato del 4,9%.

Tra i nomi più diffusi dei neonati stranieri troviamo Younes (Giona), Ismail (Ismaele), Yacoub (Giacobbe) e Youssef (Giuseppe). Il più gettonato rimane Mohamed (Maometto), seguito da Amir (il principe) o Karim (il generoso). Tra le bambine Safira (ambasciatrice), Samar (che sta per gioia), Yasmine (gelsomino) e Leyla (notte).
I genitori dei piccoli marocchini e tunisini, però, non hanno piena libertà di scelta: alcuni nomi italiani - tra cui Maria - non sono permessi perché le anagrafi locali, per disposizioni in vigore in quei Paesi, non trascriverebbero la registrazione del neonato con un nome «non consigliato».

Tra gli immigrati del centro Africa, dal Senegal fino al Ciad, piace il nome Babakar. Tra i sudamericani Alejandro, Ricardo e Dolores. I cinesi accanto al nome asiatico ne scelgono uno italiano per i loro bambini.

(24/01/2007)

© RIPRODUZIONE RISERVATA