Novità sui cartelli Bèrghem? La scritta resta ma si restringe

Novità sui cartelli Bèrghem?
La scritta resta ma si restringe

Formato «mignon» per la scritta Bèrghem, che resta al suo posto, ma si restringe. La proposta è stata approvata a maggioranza dalla commissione toponomastica del Comune e dovrebbe arrivare a breve sul tavolo della Giunta.

La revisione era stata annunciata dal sindaco Giorgio Gori a inizio estate. Uno dei primi provvedimenti decisi dalla Giunta appena insediata a Palazzo Frizzoni, insieme alla rimozione dei braccioli anti-clochard dalle panchine di viale Papa Giovanni, la cui installazione ad opera del centrodestra era diventato un caso nazionale.

Dopo tre incontri sul tema Bèrghem, la commissione toponomastica ha deciso.Lo sfondo dei cartelli resterà marrone con cornice e iscrizioni bianche come il codice della strada prevede per le indicazioni turistiche. Per quanto riguarda il carattere sarà di un solo tipo . Quindi: ci sarà la scritta Bergamo in grande, sotto la dicitura città dei Mille con un carattere più ridotto e in piccolo Bèrghem. In un formato decisamente più ristretto rispetto alla versione attuale. Inoltre spariranno sia la faccia di Garibaldi che il simbolo del Comune di Bergamo che ora fanno bella mostra sui cartelli.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 18 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA