Martedì 11 Settembre 2007

Nubifragio: stimati 6.900.000 euro di danni

La Provincia di Bergamo ha reso noto il conto ufficiale dei danni provocati dalla tromba d’aria che il 30 agosto scorso ha colpito il territorio bergamasco. Per il solo settore dell’agricoltura la stima è di circa 6 milioni e 900 mila euro. La Provincia ha infatti raccolto le segnalazioni di 215 aziende agricole colpite dal violentissimo nubifragio che ha causato danni per decine di milioni di euro anche ad aziende ed abitazioni private.Secondo i dati della Provincia, i danni alle strutture con produzioni (cerealicole, foraggere, orticole) ammonterebbero ad oltre tre milioni e 200 mila euro; danni alle sole produzioni agricole per oltre due milioni e alle attrezzature per circa un milione di euro. Alla Regione Lombardia è già stata inoltrata la scheda di ricognizione danni, prevista dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali per le calamità per procedere al più presto con la richiesta d’intervento da parte della Commissione Europea. La zona più colpita, con 71 segnalazioni, risulta essere quella compresa tra i Comuni di Albano Sant’Alessandro, San Paolo d’Argon, Gorlago, Carobbio, Bagnatica, Chiuduno, Calcinate, Bolgare e Costa di Mezzate.(11/09/2007)

a.campoleoni

© riproduzione riservata