Lunedì 08 Maggio 2006

Nuovo campeggio a Valtesse tante perplessità fra i residenti

L’ipotesi di realizzazione di un nuovo campeggio a Valtesse, da costruire totalmente con capitale privato, ha scatenato perplessità e malumori tra i cittadini del quartiere e fra i residenti di San Colombano. Tutto è nato da un avviso indicativo di Project Financing con il quale il Comune di Bergamo ha reso noto che il campeggio è stato inserito nell’elenco dei lavori pubblici. Si tratta di un intervento sull’area verde compresa tra la circonvallazione e le vie Riolo ed Alcaini. Nessuno è contrario a priori alla realizzazione di un campeggio – dicono molti degli oltre 300 residenti che in due giorni hanno firmato la petizione nella quale si chiede una sospensione della procedura – ma deve trattarsi di un intervento che tenga conto del contesto di un quartiere residenziale, oltre che del fatto che nel vecchio piano regolatore si parlava di 1,5 ettari mentre oggi l’area coinvolta è di 6 ettari. Quattro proprietari intanto si sono già visti recapitare dal Comune l’avviso per l’esproprio: hanno già annunciato il ricorso al Tar. Preoccupa i residenti anche il fatto che il campeggio dovrebbe avere aree anche per bungalow, con annesso punto ristoro e market. Alle preoccupazioni ribatte Carlo Fornoni (assessore ai Lavori pubblici): tutto sarà seguito col massimo scrupolo dall’Amministrazione. L’idea dei bungalow - ha spiegato Fornoni - risponde a una precisa esigenza di mercato, per il turismo breve ed economico. E poi è prevista anche un’area a verde pubblico la cui realizzazione deve procedere insieme a quella del campeggio. (08/05/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata