«On the road» al fianco di Expo Sala: un esempio per la Lombardia
L’incontro in Regione

«On the road» al fianco di Expo
Sala: un esempio per la Lombardia

Sale in cattedra, al Pirellone, il progetto educativo «On The Road», che quest’anno ha legato la sua esperienza a Expo.

L’innovativo progetto, unico in Italia, ha ricevuto il plauso da parte dell’assessore regionale alla Casa e a Expo 2015 Fabrizio Sala, che lo ha definito «un esempio per la Lombardia, un vero e proprio progetto pilota di cui Regione Lombardia terrà conto nelle politiche educative e formative regionali dei prossimi anni. Questo progetto - ha aggiunto Sala - mi auguro possa svilupparsi in sinergia sempre più stretta con Areu, eccellenza riconosciuta a livello internazionale e presenza preziosa sul nostro territorio, quasi a diventare parte integrante dell’attività dell’azienda regionale che gestisce l’emergenza urgenza anche in Expo».

Parole espresse nel corso del momento istituzionale che giovedì 1° ottobre, a Palazzo Pirelli, ha concluso l’edizione appena trascorsa in una sala gremita di autorità, enti e protagonisti coinvolti nell’iniziativa avviata nove anni fa nella Bergamasca coinvolgendo complessivamente in modo diretto un centinaio di ragazzi anche sul territorio Milanese.

«Esperimento riuscito - ha dichiarato soddisfatto Alberto Zoli, direttore generale dell’Azienda Emergenza Urgenza di Regione Lombardia -. La scommessa è stata vinta. On The Road è uno straordinario esempio di cooperazione e un importante veicolo che ci permette di far conoscere in modo diretto la competenza e la professionalità dei nostri operatori sul campo. Soccorso significa fare squadra. E ciò vale anche per la prevenzione. Pertanto ci auguriamo di proseguire sempre più in questa direzione, coinvolgendo i ragazzi di On The Road nel grande progetto di diffusione della conoscenza del 112 che Areu ha avviato».

All’evento erano presenti, tra gli altri, i consiglieri regionali Mario Barboni e Silvana Saita, insieme ad autorità e forze dell’ordine, tra cui il tenente Nicola Gazzilli, comandante della Compagnia di Orio al Serio in rappresentanza del comandante provinciale della Guardia di Finanza di Bergamo colonnello Vincenzo Tomei e per i Vigili del Fuoco il caporeparto Domenico Remonti, in rappresentanza del comandante provinciale di Bergamo Fabrizio Piccinini. Al tavolo dei relatori, oltre all’assessore Sala e al Direttore Zoli, il presidente dell’Associazione Socio Educativa Ragazzi On The Road Giancarlo Bassi, il Comandante della polizia locale dell’Unione Insieme sul Serio Claudia Masinari - Comando in cui è nata l’iniziativa da un’idea dell’agente Giuseppe Fuschino e dal format del giornalista Alessandro Invernici - il direttore operativo di Atalanta Roberto Spagnolo, società da sempre impegnata sui giovani e in attività sociali, che ha portato il saluto e la vicinanza al progetto del presidente Antonio Percassi.

#GRAZIE in particolare a:Regione Lombardia A.R.E.U. AREU 112 #Unibg Comune di Milano | Palazzo Marino Comune di...

Posted by Ragazzi On The Road on Giovedì 1 ottobre 2015

Per la Fondazione Credito Bergamasco, ente principale sostenitore del progetto, è intervenuto Egidio Provenzi che ha parlato in rappresentanza del segretario generale Angelo Piazzoli: «Il nostro impegno e contributo non può mancare per questa rilevante iniziativa formativa che rispecchia i valori e la missione della nostra Fondazione». Nel corso della cerimonia conclusiva, in Sala Pirelli, è stato proiettato il documentario curato da Officina della Comunicazione che ha mostrato le molteplici esperienze vissute a stretto contatto con enti e istituzioni da parte dei giovanissimi di «On The Road». Alla proiezione del video, girato in «real-time», è seguita la premiazione dei migliori «Ragazzi» e «Reporter».

Si sono contraddistinti gli studenti Enrico Magoni del «Liceo Amaldi» di Alzano Lombardo e Mara Bolognini dell’Università degli Studi di Bergamo, ove è nato grazie al progetto un tirocinio d’eccellenza. Università che ha riconosciuto il tirocinio d’eccellenza per gli studenti impegnati nel progetto, coordinato dal tutor Marco Sirtori e voluto fortemente dai rettori dell’Università degli Studi di Bergamo, l’uscente Stefano Paleari e il neo Remo Morzenti Pellegrini. Coinvolto anche l’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo con la Dott.ssa Patrizia Graziani.

Per la #FondazioneCreditoBergamasco, ente principale sostenitore del progetto, è intervenuto #EgidioProvenzi che ha...

Posted by Ragazzi On The Road on Giovedì 1 ottobre 2015

«Questa esperienza - ha dichiarato Enrico Magoni - mi ha segnato profondamente, come persona e come cittadino. Consiglio di viverla a tutti quei giovani che vogliono mettersi alla prova sul campo, senza mezze misure». Entusiasta e segnata dall’esperienza si è detta anche la giovane universitaria Mara Bolognini: «On The Road ha avuto la capacità di lasciare a noi ragazzi qualcosa d’importante: consapevolezza su mondi di cui prima sapevamo poco o nulla, coscienza civica e responsabilità. Il nostro vero compito inizia ora. Far conoscere ciò che abbamo visto e vissuto e diffondere i valori che abbiamo acquisito».

«La maggiore consapevolezza e responsabilità di questi ragazzi - ha detto il presidente dell’associazione promotrice di On The Road Giancarlo Bassi - rende efficace la nostra iniziativa, grazie al loro impegno ma soprattutto a quello profuso in prima persona da più enti e istituzioni, capaci di trasmettere passione e competenza nel prevenire, gestire e contrastare alcune situazioni. Il nostro comune sforzo educativo, dopo questi anni, vorrebbe abbracciare gradualmente sempre più scuole, università e realtà. Desideriamo continuare a promuovere la speciale “App salvavita” di Areu, come abbiamo fatto per Expo, grazie anche a Sacbo anche tra i turisti in arrivo all’aeroporto internazionale di Orio al Serio. Il nostro impegno proseguirà “on the road” e nel 2016 raggiungerà anche le piste da sci, diverse ma non meno insidiose strade» ha concluso Bassi.

«ON THE ROAD PER EXPO»

Format unico in Italia
La «catena» del soccorso vissuta in prima persona - per la prima volta in Italia - da teen-ager a fianco degli operatori dell’Azienda Regionale Emergenza Urgenza, della Polizia Locale, dei Vigili del Fuoco e di altre realtà: dalla ricezione della richiesta in centrale operativa, all’attivazione e gestione degli interventi su strada e in ospedale.

Esperienze forti in «real-time»
Parola d’ordine «coinvolgimento»: per una maggiore prevenzione e consapevolezza dei rischi. Un’esperienza forte, quella di «On The Road per EXPO», vissuta in prima persona da alcuni studenti delle scuole secondarie di secondo grado e dell’Università degli Studi di Bergamo, protagonisti rispettivamente di uno speciale stage e di un tirocinio d’eccellenza.

Sui luoghi operativi e d’intervento
«On The Road» - ideato dall’agente Giuseppe Fuschino con il format del giornalista Alessandro Invernici e a cura dell’Associazione Socio Educativa “Ragazzi On The Road” - ha previsto per i “soccorritori teenager” numerose attività ed esperienze dirette sui luoghi operativi e d’intervento.

Il contatto con la Polizia Locale
Per i ragazzi over 18 delle scuole secondarie di secondo grado coinvolte dall’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo e gli studenti dell’Università degli Studi di Bergamo ove è attivo un Tirocino d’Eccellenza, le attività sono iniziate nel giugno scorso - dopo la conferenza stampa di avvio tenutasi presso l’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII di Bergamo - nei comandi di Polizia Locale della bergamasca in cui sono stati ospitati per tre settimane: Unione Insieme sul Serio, Alzano Lombardo, Treviglio e Orio al Serio.

In centrale e con i soccorritori di AREU
In seguito hanno affiancato il personale in servizio presso la SOREU (Sala Operativa Regionale Emergenza Urgenza) delle Alpi assistendo alla ricezione delle richieste di soccorso sanitario (118) e raggiungendo, anche nel cuore della notte, alcuni scenari d’intervento, a bordo della Safety Car di “On The Road”, effettuati dal personale di AREU (Azienda Regionale Emergenza Urgenza) che partecipa alla speciale iniziativa educativa.

In «Shock room» e tra le corsie d’ospedale
«Ragazzi» e «Reporter» di On The Road hanno potuto inoltre presenziare al Pronto Soccorso dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo vedendo con i loro occhi alcuni pazienti traumatizzati, assistiti da medici e infermieri, nella “shock room”, trasportati da ambulanze ed elisoccorso.

Controlli con la Guardia di Finanza
Con il comando della Guardia di Finanza di Orio al Serio, grazie alla disponibilità del Comando Provinciale di Bergamo, hanno conosciuto in presa diretta le attività che svolge il Corpo nel territorio e hanno seguito le azioni di controllo passeggeri e delle unità cinofile nell’aeroporto internazionale “Il Caravaggio” di Orio al Serio, in particolare il rilevamento di sostanze stupefacenti e di valuta trasportata di quantità superiore al consentito.

Guidati da ACI e ASL
I ragazzi hanno partecipato ad un corso sulla guida sicura presso l’ACI di Bergamo a cura del Dipartimento dipendenze dell’ASL di Bergamo, focalizzato sull’abuso di alcol e sostanze stupefacenti, insieme ai volontari del progetto “Safe Driver”, con i quali sono stati impegnati in un’attività di sensibilizzazione sugli spalti di Città Alta.

Trascinati dai sommozzatori
Momenti di adrenalina anche in acqua con il Nucleo Sommozzatori Volontari Treviglio, dove in particolare due “Ragazzi” e la testimonial dell’iniziativa Francesca Boffetti hanno provato cosa significa essere trascinati dalle correnti del fiume Adda. Hanno vissuto così sulla propria pelle un’esperienza di salvataggio.

Insieme ai Vigili del Fuoco
I protagonisti di “On The Road” hanno trascorso un giorno anche a fianco dei Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Bergamo. Un’esperienza diretta tra interventi reali (tra cui anche quello al plesso scolastico di Trescore Balneario), dimostrazioni pratiche e tecniche di salvataggio.

A Milano con la Polizia della città
A Milano hanno conosciuto la Polizia Locale della metropoli e le attività che svolge nel territorio del capoluogo. Ad accogliere i partecipanti: Marco Granelli, assessore alla Sicurezza e Coesione sociale, Polizia Locale, Protezione civile, Volontariato del Comune di Milano e da Antonio Barbato, vicecomandante e Direttore della Scuola Formazione della Polizia locale di Milano.

In pista in aeroporto
Infine i Ragazzi e Reporter di On The Road hanno vissuto un’entusiasmante giornata all’aeroporto internazionale Il Caravaggio di Orio al Serio ad apprendere tecniche e protocolli con il personale di Sacbo.

Rete di collaborazioni
«On The Road», nell’ambito delle proprie attività, ha stretto inoltre collaborazioni con Provincia di Bergamo - Corpo di Polizia Provinciale, Asl Bergamo - Dipartimento delle Dipendenze, Nucleo Sommozzatori Volontari Treviglio, Automobile Club Bergamo e Azienda Bergamasca Formazione oltre alle già citate istituzioni quali l’Ufficio Scolastico Territoriale e l’Università degli Studi di Bergamo, Areu 118 e l’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Patrocini, sostegni e partner
L’iniziativa si può fregiare, fra gli altri, del patrocinio di Regione Lombardia - Assessorato alla Sicurezza e Protezione Civile, Comune di Bergamo - Assessorato alla Coesione Sociale, Diocesi di Bergamo - Ufficio Pastorale Età Evolutiva, Camera di Commercio Bergamo, Comunità Montana Valle Seriana, PromoSerio, Associazione Polizia Locale della Provincia di Bergamo e Atalanta Bergamasca Calcio. «On The Road» è fortemente sostenuto da Fondazione Credito Bergamasco, che anche in questa occasione ha dato il suo rilevante contributo. Nell’elenco dei main supporter del progetto figurano Oriocenter, RadiciGroup, Immobiliare Percassi, Lamiflex Group e Bonaldi Volkswagen. Tra i supporter Antica Trattoria D’Ambrosio, Pandizucchero, B.C. Trading, Life Club e Crispi UP. Partner: Officina della Comunicazione, l’Azzurro, Alex Persico Fotografia e Video Maker Bergamo.

Giovani Testimonial
Testimonial di On The Road l’artista e modella Francesca Boffetti, già Ragazza On The Road, e il piccolo campione Samuele Valentini, pilota di Kart, che, a soli 13 anni, è già una promessa dello sport, consapevole di quanto sia importante, in pista come in strada, rispettare le regole per la propria incolumità e qualle degli altri.

Per rimanere sempre informati e aggiornati: www.ragazziontheroad.it e sulla pagina Facebook «Ragazzi On The Road», così come su Twitter «@OnRagazzi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA