Martedì 09 Maggio 2006

Ordina un caffè, e poi aggredisce la barista
Bandito fugge con l’incasso: 2 mila euro

Ordina un caffè e poi, quando si ritrova solo con la barista, intima alla donna di consegnare il denaro della cassa. Al suo diniego l’uomo, forse un tossicodipendente, ha scavalcato il bancone, l’ha strattonata colpendola anche al petto e poi l’ha scaraventata a terra. Quando, infine, si è reso conto che la barista cercava di proteggere la borsetta, nella quale aveva messo i duemila euro frutto dell’incasso degli ultimi giorni che avrebbe dovuto nel pomeriggio versare in banca, gliel’ha strappata di mano e si è impossessato del denaro.È accaduto questa mattina nel bar «Nelly» di via Garibaldi, proprio di fronte all’ospedale «Matteo Rota». Ad entrare in azione, secondo quanto raccontato dalla titolare, Mirella Agazzi, di 50 anni, un bandito solitario, che si è presentato come un normale cliente. Una volta arraffato il bottino, l’uomo si è dato alla fuga, riuscendo a far perdere le tracce. Subito è scattato l’allarme e sul posto sono giunti gli agenti della Volante della Questura di Bergamo, che ora stanno cercando di risalire all’identità del malvivente. La titolare, infatti, avrebbe raccontato di averlo visto altre volte, in passato, tra i clienti ma senza mai avere con lui alcun problema. Mirella Agazzi è stata medicata al Pronto soccorso degli Ospedali Riuniti di Bergamo dove i sanitari le hanno riscontrato contusioni giudicate guaribili in tre settimane.(09/05/2006)

g.francinetti

© riproduzione riservata