Orio, a Pasqua aprono 1.500 parcheggi Ora si tratta per cancellarne duemila

Orio, a Pasqua aprono 1.500 parcheggi
Ora si tratta per cancellarne duemila

I lavori per i nuovi 1.500 posti auto tra l’autostrada e la strada che conduce all’aeroporto di Orio vanno avanti spediti: apertura prevista per Pasqua.

Sul tavolo del Comune c’è invece il secondo lotto del piano «Fly park» ovvero i duemila stalli restanti del maxiparking che si sta realizzando nei pressi dello scalo.

La questione è delicata e il confronto con la Sacbo, la società che gestisce Orio sta entrando nel vivo. La trattativa pare ben incanalata e potrebbe portare alla «revisione» del secondo lotto. L’ipotesi su cui le parti (Comune e Sacbo) stanno ragionando è quella di diminuire, se non azzerare i duemila parcheggi mancanti sui cinquemila previsti dal piano.  La Giunta di centrosinistra non ha mai nascosto di voler chiedere a Sacbo qualche correttivo sul secondo lotto.

Il cantiere del parcheggiodi Orio al serio

Il cantiere del parcheggiodi Orio al serio

Quindi azzerare in cambio di che cosa? Di migliorie al nuovo parcheggio a raso, che potrebbero riguardare la copertura degli stalli, ora scoperti.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 26 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA