Parcheggio gratis all’ospedale Brescia: si pensa di «imitare» Treviglio

Parcheggio gratis all’ospedale
Brescia: si pensa di «imitare» Treviglio

La frase del sindaco di Treviglio - il parcheggio dell’ospedale sarà gratuito perché non mettiamo «ticket sulla sofferenza» - sembra stia facendo scuola. Anche a Brescia si è aperto il dibattito sull’eccessivo costo dei parking coperti vicini agli Spedali Civili

Tanto che il presidente di Brescia Mobilità si è detto pronto a rivedere le tariffe, anche se ha parlato di una decisione politica che spetta all’amministrazione comunale, che dovrà coprire la differenza dei minori ricavi.

Questo potrebbe essere un esempio per arrivare, dopo tante polemiche, anche a una soluzione per l’ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Proviamo a fare un paragone.

Il parcheggio dell'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo-

Il parcheggio dell'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo-

All’ospedale di Brescia si paga ben più che a Bergamo: la tariffa base per le prime tre ore è di 1,70 euro/ora. Nella nostra città la tariffa base del Bergamo Hospital Parking è decisamente più bassa: 1,30 euro per ognuna delle prime 6 ore. Poi per la settima e ottava ora si paga un euro, 80 centesimi dall’ottava alla dodicesima e 0,50 euro dalla 13ª alla 24ª.

Il parking dell’ospedale di Treviglio

Il parking dell’ospedale di Treviglio
(Foto by Luca Cesni)

Brescia risponde con 1,40 per la quarta ora, 1,30 per la quinta e sesta ora. Ma poi ci si ferma: nel senso che se si va oltre si paga fino ad un massimo forfettario di 9.10 al giorno.

Anche qui sta la differenza con Bergamo: al Papa Giovanni, se per caso si è costretti a fermarsi per 24 ore, si arriva a pagare il rispettabile totale di oltre 18 euro, il doppio di Brescia. È anche vero che nel nostro ospedale esistono abbonamento per i lungo degenti (70 euro per due mesi, e poi ancora meno). Qui tutte le tariffe

Non è comunque solo una questione di tariffe. Molti sperano che l’insegnamento del sindaco di Treviglio, Giuseppe Pezzoni, apra una strada: perché il pagamento della sosta in altri contesti è accettabile, ma quando si tratta di un ospedale si scontra con la sensibilità dei pazienti, dei familiari in visita, comunque sia di persone in precarie condizioni di salute.


© RIPRODUZIONE RISERVATA