Parco Trucca: parcheggio selvaggio
Puntuale, riecco l’annoso problema

Ci stiamo avvicinando alla bella stagione e ritorna il caos del parcheggio selvaggio al parco della Trucca. Ecco l’email che ha inviato in redazione un nostro lettore che evidenzia il perdurare dell’annoso problema.

Parco Trucca: parcheggio selvaggio Puntuale, riecco l’annoso problema
Parcheggio selvaggio al parco della Trucca

Ci stiamo avvicinando alla bella stagione e ritorna il caos del parcheggio selvaggio al parco della Trucca. Ecco l’email che ha inviato in redazione un nostro lettore che evidenzia il perdurare dell’annoso problema.

«Ogni fine settimana siamo lasciati soli a lottare con auto in coda, auto e moto che sgasano, che parcheggiano nelle aiuole e nei prati, ogni fine settimana da cinque anni a questa parte ci scopriamo abbandonati davanti a un delirio difficile da spiegare, ci scopriamo vittime di una situazione sfuggita di mano alle giunte che ci hanno governato e che non hanno mai voluto trovare una soluzione a una viabilità assurda che porta centinaia e centinaia di auto, che vengono al parco, ad imbottigliarsi in una stradina che portava, una volta, alle nostre case e che ora arriva al più grande parco di Bergamo».

«Nessuno fa nulla, solo qualche multa qua e là, ma nemmeno una relazione sulla situazione critica da parte di un solo vigile venuto qui, quando invece la situazione è lì da vedere… anche con un solo occhio. Possibile che non si riesca a trovare un viabilità diversa per arrivare a quel parcheggio, un’entrata e uscita autonoma e alternativa a quell’ingresso assurdo da via M.L.King?».

«Per colpa di questa viabilità delirante qualche mese fa è pure morta una donna in bici, ma era boliviana e allora forse non ha fatto sufficiente notizia per i nostri governanti. Per quanto durerà ancora questa situazione? Qualcuno ci aiuti».

Marco Zambelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA