Parigi-Zogno: Yuri tenta l’impresa Mille chilometri da percorrere in 48 ore

Parigi-Zogno: Yuri tenta l’impresa
Mille chilometri da percorrere in 48 ore

Tenterà di percorrere i mille chilometri che dividono il centro di Parigi dal suo paese, Zogno, in bicicletta. Ma in non più di 48 ore.

«Sono carico e mi sento pronto». E non potrebbe esserlo altrimenti. Ad attendere Yuri Giupponi, 23 anni, operaio di Zogno, c’è una vera e propria impresa: partirà giovedì, all’incirca alle 17, all’ombra della Tour Eiffel.

Ma non sarà la prima del giovane, dipendente della Terna (tra gli sponsor, insieme a «L’Eco di Bergamo») di Gorlago, luogo di lavoro che raggiunge ogni giorno in bici, percorrendo 60 chilometri: nel palmares ci sono, tra l’altro, una Zogno-Pisa in 24 ore, il Passo della Cisa o il Gavia, andata e ritorno, sempre in giornata, e una Zogno-Roma in 33 ore, lo scorso anno.

Insomma, la «gamba» non manca. E per la prova il giovane ciclista, oltre ai chilometri giornalieri per arrivare sul posto di lavoro, si è pedalato anche il Mortirolo, andata e ritorno, salendo dal versante di Tovo e includendo il passo San Marco.

Lo «staff» di Yuri Giupponi

Lo «staff» di Yuri Giupponi

Per Parigi, Yuri ha pensato però di fare le cose in grande, organizzando uno staff tecnico, di comunicazione, sponsor e un camper che lo accompagnerà nel tentativo (collegato sempre tramite trasmittente al ciclista). Quattro fidati amici lo seguiranno.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 1 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA