Martedì 20 Aprile 2010

Parrucchiere cinese fa lavorare
un 15enne: multa di 9 mila euro

Faceva lavorare nel suo negozio di parrucchiere due ragazzi in nero, il nipote di 15 anni e una connazionale di 31. Il titolare del negozio, un cinese di 37 anni, è stato denunciato e multato di 9 mila euro. Il controllo è scattato martedì mattina da parte della polizia annonaria di Bergamo e dalla direzione generale del lavoro, che hanno anche stabilito la sospensione dell'attività.

Gli agenti sono entrati nel locale di via Camozzi dove hanno sorpreso a lavorare il minorenne e la 31enne. Per il titolare del negozio è scattata la denuncia sia per impiego di lavoro nero che per quello minorile. L'uomo è stato inoltre sanzionato per una violazione al regolamento di igiene: uno dei bagni, infatti, era utilizzato come magazzino.

Anche i genitori del 15enne sono stati denunciati per aver consentito al figlio di lavorare. Il negozio dovrà essere chiuso dalle 12 di mercoledì, ma nel frattempo i titolari hanno chiesto la sospensione del provvedimento perchè vogliono regolarizzare la lavoratrice maggiorenne.

k.manenti

© riproduzione riservata