«Pedemontana? Sarà completata» La Lombardia punta sul modello Teem

«Pedemontana? Sarà completata»
La Lombardia punta sul modello Teem

Lo ha spiegato il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, nel corso della conferenza stampa dopo Giunta.

«La Pedemontana verrà completata. Sabato scorso abbiamo messo in esercizio la Teem, che è un modello, perché è stata realizzata nei tempi previsti e nei costi previsti, sabato prossimo metteremo in esercizio la Tangenziale di Como e, nei giorni scorsi, ho consegnato al ministro Delrio un lungo elenco di opere che devono essere fatte in Lombardia, sia infrastrutture stradali che ferroviarie, sia per la navigabilità del fiume Po, perché penso che l’investimento in infrastrutture sia importante e utile a condizione che ci sia il coinvolgimento e l’assenso del territorio».

«Per questo - ha sottolineato Maroni - la Teem è un modello. Ricordo che, quando è stato presentato il progetto preliminare della Teem, la totalità dei sindaci ha detto di no, mentre alla fine la totalità dei sindaci ha detto di sì per le misure compensative, perché hanno capito che un’infrastruttura del genere è l’unica possibilità per avere opere che altrimenti con il bilancio striminzito dei Comuni e i vincoli del Patto di Stabilità non potrebbero fare». «Così - ha proseguito - tutti i sindaci hanno goduto dei benefici della Teem, potendo fare opere infrastrutturali e di viabilità che altrimenti non avrebbero potuto fare, e lo stesso faremo per la Pedemontana».

«C’è una trattativa in corso con i sindaci della tratta B1, quello che collega Lomazzo alla Milano-Meda, - ha concluso Maroni - stiamo discutendo e sono convinto che, alla fine, si troverà l’intesa, perché la Pedemontana si farà».


© RIPRODUZIONE RISERVATA