Perde il controllo della moto   Muore operaio di Cividate
La scena dell’incidente sulla Provinciale 2 a Urago d’Oglio

Perde il controllo della moto

Muore operaio di Cividate

E’ morto cadendo con la sua moto a Urago d’Oglio in provincia di Brescia, Ermanno Polini, originario di Cividate che si era trasferito a Castelcovati da tempo. Grande appassionato delle due ruote, tornava ogni giorno a trovare gli amici bergamaschi.

Lutto a Cividate per la morte di Ermanno Polini, 58 anni, operaio. L’uomo è morto nel primo pomeriggio di venerdì 4 novembre in un incidente stradale nel Bresciano, a Urago d’Oglio. Polini, due figli, grande appassionato di moto, di canto e di pastori tedeschi, era molto conosciuto a Cividate, dove era originario e dove aveva mantenuto ancora molte amicizie. Quasi ogni sera, infatti, Polini dopo il lavoro passava da Cividate a salutare conoscenti e amici.

Era in sella alla sua inseparabile moto, una Bmw R1200, quando lungo la strada provinciale 2 è uscito dalla rotatoria e si è scontrato contro il cordolo che sorregge i cartelli stradali. Le cause sono ancora da accertare, ma sembra che il motociclista provenisse da via Castelcovati e si stesse immettendo in via Rudiano in direzione di Pontoglio. Dai primi rilievi sembra che Polini sia uscito dalla rotonda accentrandosi verso l’interno della carreggiata, dove è collocato un piedistallo su cui poggia la segnaletica verticale della provinciale 2. L’impatto col cordolo gli ha fatto perdere il controllo del mezzo ed è caduto rovinosamente a terra, probabilmente sbattendo violentemente la testa, nonostante il casco.

Sul posto sono giunti prontamente i volontari dell’ambulanza di Rovato insieme ad un’automedica dell’ospedale di Chiari, i Vigili del fuoco di Palazzolo e l’elisoccorso decollato da Brescia.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 4 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA