Sabato 30 Dicembre 2006

Petardi e fuochi d’artificio
Sequestri e cinque denunciati

Si intensifica, in questi giorni di fine anno, l’attività di controllo delle forze dell’ordine per prevenire e contrastare il commercio illegale dei fuochi d’artificio. In diverse operazioni, della Guardia di Finanza di Clusone e della Squadra mobile di Bergamo sono stati effettuati alcuni sequestri di materiale pirotecnico e sono state denunciate a piede libero tre persone. le operazioni si sono svolte a Gazzaniga, a Urgnano e a Caprino. Gazzaniga - La Guardia di Finanza ha sequestrato oltre 700 petardi presso un esercizio commerciale del paese. Le Fiamme Gialle hanno verificato che il titolare deteneva in locali non idonei, per il deposito e la vendita, fuochi d’artificio e materiale esplodente senza le prescritte autorizzazioni prefettizie. Nel negozio, tra l’altro, su uno scaffale seminascosto erano posizionati oltre 700 petardi di IV e V categoria o addirittura non classificati (tra questi supermagnum originali testa nera, euromagnum, corsair). Il materiale, nella quasi totalità di fabbricazione cinese, è stato sequestrato. Il titolare dell’esercizio è stato denunciato.Urgnano - A Urgnano è entrata in azione la squadra mobile di Bergamo che ha trovato, in un deposito di una rivendita di caccia e pesca, un quantitativo non autorizzato di botti di IV categoria. Si tratta di materiale per la cui vendita serve un’apposita licenza e per l’acquisto è necessario il porto d’armi. In questo caso la titolare della rivendita aveva la prescritta autorizzazione, ma il quantitativo di botti era eccedente quello consentito. La polizia ha dunque sequestrato 175 chili di materiale e denunciato a piede libero la titolare della rivendita.Caprino - Anche in questo caso è intervenuta la squadra mobile di Bergamo che ha denunciato a piede libero il gestore di una rivendita di giornali e cartoleria del paese. Nel proprio garage l’uomo deteneva, senza l’autorizzazione necessaria, botti di IV e V categoria. Gli agenti hanno sequestrato 55 chili di materiale.Stezzano e Sant’Omobono - In azione i Baschi Verdi della Guardia di Finanza. Hanno sequestrato complessivamente 135 chili di botti di IV e V categoria, per un totale di 1.800 pezzi. Sono stati denunciati due titolari di esercizi commerciali.(30/12/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata