Piazzale Marconi: ecco le prime foto Ti piace? Partecipa al sondaggio online

Piazzale Marconi: ecco le prime foto
Ti piace? Partecipa al sondaggio online

Il progetto per il nuovo piazzale Marconi è pronto. Lo ha realizzato Ines Lobo, professionista portoghese incaricata delle revisione da Palafrizzoni con il contributo di Italcementi Group. I lavori partiranno a metà gennaio. Dì la tua nel sondaggio.

Il progetto è stato presentato a Palafrizzoni lunedì 24 novembre. L’architetto Lobo ha ridefinito gli spazi del piazzale, inserendo quattro vasche-aiuole che daranno un tocco di verde in più e – è l’obiettivo del progetto – porteranno un rapporto più equilibrato tra l’area, i giardini, la zona delle autolinee e il nuovo padiglione.

Il restyling prevede infatti prevede la realizzazione – sul lato destro, là dove si trova l’area verde risistemata – di un nuovo padiglione dove trasferire, soprattutto in vista dell’Expo, l’ufficio turistico che si trova attualmente all’Urban center.

Un rendering del progetto

Un rendering del progetto

La struttura occuperà all’incirca una superficie di 100 metri quadri sul confine tra il giardino e la zona pavimentata. Sarà ampiamente vetrata, offrendo dal punto di vista dell’illuminazione notturna un «effetto lanterna» che contribuirà ad animare il piazzale. Migliorando dunque la sicurezza, un problema che da anni affligge la zona della stazione.

Il progetto dall’alto

Il progetto dall’alto

I lavori partiranno a metà gennaio e dovranno concludersi entro 90 giorni: il nuovo piazzale, dunque, sarà pronto ad aprile. Soddisfatto il sindaco Giorgio Gori: «Abbiamo voluto ridefinire una zona strategica della città in vista dell’Expo», ha spiegato. L’assessore alla Riqualificazione urbana Francesco Valesini ha evidenziato che l’intervento «migliora il rapporto tra il piazzale e ciò che lo circonda».

Dì la tua partecipando al sondaggio in questo articolo.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 25 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA