«Più treni per l’Expo». A Bergamo nulla Rinnovato il contratto Regione-Trenord

«Più treni per l’Expo». A Bergamo nulla
Rinnovato il contratto Regione-Trenord

«Saranno oltre un milione chilometri/treno in più che Regione Lombardia, attraverso Trenord, riuscirà a garantire per Expo». Ma a Bergamo arriverà poco o nulla.

L’annuncio dell’aumento di percorrenze è stato dato dall’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte, durante la conferenza stampa dopo Giunta del Pirellone.

I NUOVI SERVIZI PER EXPO
«Questo intervento - ha detto Sorte - si inserisce all’interno del contratto che ci legherà a Trenord fino al 2020. Un investimento da 2.7 miliardi di euro, pari circa a 450 milioni di euro l’anno».

In particolare il piano speciale per Expo prevede:
- la nuova linea S14 Milano Rogoredo-Passante-Rho
- il prolungamento della linea S11 Chiasso-Como-P.Garibaldi fino a Rho
- il potenziamento della S6 tra Novara-Milano nei sabato e festivi
- una nuova fermata a Rho Fiera dei treni Regionali da/per Varese/Domodossola/Arona
- il potenziamento del servizio festivo della linea S7 (Milano-Molteno-Lecco)
- il potenziamento dei servizi regionali per Como, Novara e Varese su rete Ferrovienord
- il ripristino dell’offerta precedente ai lavori sulle linee S4 (Camnago-Cadorna) e S2 (Mariano Comense-Rogoredo) su Meda e 6 treni Regionali da/per Erba.

Nessuna citazione viene fatta sulle linee che servono la terra bergamasca

NUOVI INVESTIMENTI PER 200 MILIONI DI EURO
È previsto anche un ulteriore investimento di 200 milioni di euro da parte di Trenord per l’acquisto di nuovi treni con l’obiettivo di confermare nel tempo un’età media non superiore a 20 anni.

Un Coradia Meridian di Trenord

Un Coradia Meridian di Trenord

UNA PICCOLA RAZIONALIZZAZIONE
L’assessore ha anche voluto mettere a tacere chi, nei giorni scorsi, aveva parlato di un taglio di oltre un milione di km/treno. «Non succederà nulla di tutto ciò - ha chiarito -, abbiamo solo provveduto a una piccola razionalizzazione di qualche orario, salvaguardando i treni dei pendolari dal lunedì al venerdì. Con meno risorse da parte del Governo abbiamo siamo comunque riusciti ad arrivare a un contratto che garantisce più servizi».

DA DICEMBRE PUNTUALITÀ MIGLIORATA DEL 16%
Sorte ha anche sottolineato come il Piano straordinario messo a punto con Trenord e presentato lo scorso 28 gennaio inizi a dare i suoi frutti. «A dicembre - ha detto - la puntualità ai 5 minuti era del 72 per cento; a febbraio è arrivata all’82, per salire all’85 a marzo e attestarsi intorno all’88 nella prima settimana di aprile. Abbiamo recuperato 16 punti in 3 mesi, un risultato che ci riconosce anche il comitato pendolari, che ho incontrato proprio giovedì sera».

ZERO GRAFFITI DURANTE L’EXPO
Sorte ha infine condannato il gesto di coloro che mercoledì notte hanno imbrattato il nuovo Coradia in servizio sulla Milano/Tirano. «Ogni anno - ha concluso Sorte - spendiamo 8 milioni di euro per ripristinare i treni vandalizzati. Una cifra folle, troppo alta che, se non la dovessimo spendere così, ci servirebbe per rendere ancora migliore il nostro servizio». L’assessore ha quindi ricordato che durante Expo partirà il Piano «zero graffiti» proprio per garantire convogli sempre in ordine.


© RIPRODUZIONE RISERVATA