Venerdì 24 Aprile 2009

Polemica Aler-sindacati inquilini
sulle riduzioni dei canoni d'affitto

Tra Aler e sindacati degli inquilini è polemica. Nei giorni scorsi l'Aler, agenzia lombarda per l'edilizia residenziale, aveva annunciato che avrebbe dato un contributo a chi è in locazione nelle sue abitazioni per dare loro un aiuto in tempi di crisi (ne beneficeranno circa 3.700 nuclei della nostra provincia che sono in affitto: risparmio fino a 300 euro all'anno di canone, da luglio 2009 a luglio 2010). Sunia, Sicet, Uniat e Unione Inquiini hanno diramato un comunicato in cui si dice che la riduzione dei canoni d'affitto non è stata in realtà una decisione dell'Aler, bensì il risultato di una trattativa con i sindacati degli inquilini che da più di un anno si erano mossi per protestare contro gli aumenti spropositati decisi dall'Aler applicando una legge regionale.

I sindacati giudicano comunque insufficienti le riduzioni presentate dall'Aler e chiedono di non conteggiare per il calcolo dell'affitto la superficie a verde condominiale, di estendere a tutti gli alloggi (e non sono a quelli a partire dal terzo piano) l'ulteriore riduzione del 6% d'affitto per la mancanza dell'ascensore, congelare per 8 anni l'aumento (calcolato sugli indici Istat) che riguarda gli affitti dei box e ridurre del 30% (e non del 20%) l'affitto dei box per gli alloggi dove non è presente cantina o solaio.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata