Venerdì 16 Maggio 2008

Ps, Pia Locatelli si candida alla segreteria

L’eurodeputata bergamasca Pia Locatelli si è ufficialmente candidata alla segreteria nazionale del Partito Socialista. «Lo faccio perché ritengo che sia il momento di scompigliare i giochi - spiega -. I socialisti in questi anni non hanno avuto slancio, si sono lasciati condizionare dal ricordo di tangentopoli e non hanno avuto il coraggio a sufficienza di proporsi come forza socialdemocratica e laica sul modello del socialismo europeo raccolto nel Pse. Credo sia il momento di ricominciare. Voglio essere una Epinay per la sinistra italiana».Il congresso dei socialisti italiani si terrà dal 20 al 22 giugno prossimi. Se eletta, la bergamasca Locatelli sarebbe la prima donne segretaria in 116 anni di vita del partito socialista e una delle pochissime donne a gestire un partito italiano di tradizione storica. Finora ci sono riuscite solo Adelaide Aglietta (Radicali) e Grazia Francescato (Verdi).Pia Locatelli, 59 anni, laureata in Lingue e in Economia, è stata insegnante e imprenditrice prima di dedicarsi alla politica a tempo pieno. È stata consigliera comunale dal 1980 per 15 anni, capogruppo del Partito Socialista Italiano al Comune di Bergamo. Ha seguito la parabola del Psi iscrivendosi allo Sdi poi confluito nel Partito Socialista. Dal 2003 è presidente dell’Internazionale Socialista Donne e vicepresidente dell’Internazionale Socialista. Nel 2000, in memoria del marito, ha istituito la Fondazione AJ Zaninoni, di cui è presidente, che si occupa di lavoro, pari opportunità e formazione. Dal 2004 è deputata del Parlamento europeo, eletta per la lista Uniti nell’Ulivo ed è iscritta al gruppo parlamentare del Partito Socialista Europeo. È membro della Commissione per i diritti della donna e l’uguaglianza di genere; della Commissione per l’industria, la ricerca e l’energia; della Commissione per l’occupazione e gli affari sociali; della Delegazione per le relazioni con l’Iran; della Delegazione per le relazioni con la Repubblica popolare cinese.(16/05/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata