Venerdì 14 Marzo 2008

Rapinatore preso a Verona grazie alle telecamere

È stato incastrato dalle immagini delle telecamere a circuito chiuso, che lo avevano immortalato durante i colpi messi a segno in alcune banche del veronese e del vicentino. Così il 28enne, palermitano di origini ma residente a Caravaggio, è stato arrestato perché ritenuto l’autore di almeno tre colpi messi a segno tra dicembre e gennaio. L’uomo è stato ammanettato dagli agenti della squadra mobile della Questura di Verona su mandato firmato dal gip del tribunale scaligero.

Il 28enne, imbianchino, era già finito nei guai per una rapina in una banca del vicentino a febbraio: la aveva messo a segno - secondo il suo racconto - perché fra mutuo, tasse e arretrati era in rosso di 100 mila euro. Aveva assaltato la filiale della Banca Intesa nel centro di Vicenza, ma dopo essersi fatto consegnare 20 mila euro era rimasto bloccato nella «bussola», dove la polizia lo aveva arrestato.

(14/03/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata