Lunedì 10 Settembre 2007

Rapinò una banca a Bergamo
Arrestato ad Alessandria

Era convinto che, mettendo a segno le sue rapine in trasferta, nessuno lo avrebbe riconosciuto: invece è stato smascherato dalle telecamere a circuito chiuso della Bipop Carire di via Borgo Palazzo, che poco meno di due mesi fa aveva assaltato, armato di taglierino. Intercettato ad Alessandria, è stato arrestato dagli agenti della questura di Bergamo: in manette è finito un 60enne già noto alle forze dell’ordine, originario di Messina, ma residente a Bassignana, nell’Alessandrino. Il colpo era stato messo a segno il 23 luglio: l’accusato, con addosso un cappellino, era riuscito a farsi consegnare dai dipendenti della banca 11.290 euro, prima di fuggire a piedi. Gli agenti della Mobile hanno diramato alcuni fotogrammi del rapinatore alle questure di tutta Italia, e nei giorni scorsi è arrivata la svolta, grazie alla collaborazione della Mobile di Alessandria, che ha fornito particolari decisivi sull’identità dell’uomo.  Dopo tre giorni di appostamenti, sabato a mezzogiorno è scattato il blitz in un appartamento del centro di Alessandria dove sono stati trovati anche gli occhiali da vista e la camicia con i quali l’uomo avrebbe commesso la rapina.(10/09/2007)

r.clemente

© riproduzione riservata