Rave e droga per i 18 anni: arrestato
«Eventi che si finanziano con lo spaccio»

Un giovane trentino beccato a Brescia di ritorno dal rave di Calcio: aveva 114 grammi di marijuana. L’inchiesta de L’Eco di Bergamo.

Rave e droga per i 18 anni: arrestato «Eventi che si finanziano con lo spaccio»

Ha pensato bene di festeggiare i suoi 18 anni in un rave party a Calcio, passando un weekend da sballo insieme a 4 suoi amici, tutti trentini. Ma sulla strada del ritorno il gruppetto è stato fermato per un controllo dalla Polstrada di Brescia in autostrada. Due degli occupanti dell’auto sono risultati in regola, per gli altri 3 sono stati dolori... Due sono stati trovati in possesso di una quantita di hashish sufficiente a far scattare la denuncia a piede libere, il neo maggiorenne aveva invece nascosto negli slip ben 114 grammi di marijuana: acquistati con i soldi avuti in dono per il 18° compleanno, circa 5-600 euro.

Il primo giorno da 18 enne del giovane trentino si è così concluso con l’arresto, convalidato dal Tribunale di Brescia nella mattinata di lunedì 10 maggio. Il processo è fissato per settembre. Un episodio che conferma lo stretto legame esistente tra i rave party e il consumo e spaccio di droga: «Si spostano di continuo e spacciano per finanziarsi» racconta un ex organizzatore a «L’Eco di Bergamo» che nell’edizione di martedì 11 agosto dedica 2 pagine d’inchiesta a questo fenomeno sempre più dilagante e preoccupante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA