Rave party: centinaia a Fara Olivana  Droga e alcol, arrivi anche dall’estero

Rave party: centinaia a Fara Olivana
Droga e alcol, arrivi anche dall’estero

Il parco del Serio, a Fara Olivana, è stato ancora una volta teatro di uno scatenato rave-party nella notte fra sabato e domenica.

Giovani da varie parti del Nord Italia e anche da oltre i confini nazionali (c’erano francesi e svizzeri) hanno iniziato ad ammassarsi sulla sponda del fiume, vicino al ponte dell’autostrada Brebemi, intorno alle 16.

Alle 20 erano già circa una cinquantina i mezzi parcheggiati nel parco. Come avviene solitamente in queste genere di raduni, non si vedono solo auto bensì anche diversi camper e furgoni con casse, amplificatori e generatori per trasmettere musica hardcore e

Reave, i primi arrivi sabato pomeriggio

Reave, i primi arrivi sabato pomeriggio
(Foto by Luca Cesni)

techno. Anche nelle ore successive i giovani sono continuati ad arrivare. A causa dell’oscurità è stato difficile un conteggio preciso di quanti erano.

Questo genere di feste si caratterizza purtroppo solitamente per la quantità di droga e alcol che circola fra i partecipanti. E anche il rave party che ha preso il via sabato pomeriggio a Fara Olivana non è stato da meno. Lungo le sponde del fiume, infatti, erano visibili diverse persone intente a bere e a fumare hashish.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 10 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA