Regala un mattone alla casa per autistici

Regala un mattone alla casa per autistici

In via Conventino a Bergamo sta sorgendo la casa per gli autistici voluta dalla Caritas. Ospiterà un centro diurno per le persone portatrici di gravi disturbi del comportamento, ma anche una residenza per disabili gravi, posti letto per disabili che non hanno altri appoggi e una piscina per la riabilitazione. È un servizio-segno della comunità cristiana di Bergamo, un’opera emblematica per partecipare alla funzione pubblica e stimolarla.

Per questo serve l’impegno di tutti. Le istituzioni hanno già fatto la loro parte: il finanziamento di Comune, Provincia, Fondazione Banca Popolare di Bergamo e Fondazione Cariplo supera il milione e mezzo di euro. Ora tocca al territorio, perché l’idea che il disabile non va emarginato, ma va integrato, deve riguardare tutti.

Per questo L’Eco di Bergamo e l’associazione Diakonia onlus (che svolge il ruolo di «strumento operativo» della Caritas diocesana) hanno indetto la sottoscrizione «Una casa per gli autistici». L’idea è quella di offrire un mattone del costo di cento euro, ma chi non può permetterselo può donare anche meno. Le offerte si raccolgono in Caritas e all’Eco di Bergamo.

(06/05/2007)

© RIPRODUZIONE RISERVATA