Revoca dello stato di moderata criticità Ma in serata possibili, nuovi temporali

Revoca dello stato di moderata criticità
Ma in serata possibili, nuovi temporali

La Sala operativa della Protezione Civile della Regione Lombardia ha disposto, con decorrenza immediata, la revoca dello stato di «moderata criticità» per rischio temporali forti sull’area nord-ovest e sulla pianura occidentale.

«Passato il fronte più attivo della perturbazione - si legge in una nota della stessa Sala operativa - permangono condizioni di residua instabilità per la giornata odierna e quella di domenica 26 luglio.

«In particolare una riattivazione di fenomeni temporaleschi di moderata intensità è possibile nel pomeriggio-sera di sabato, con fenomeni che possono protrarsi fino alla mattinata di domenica specie sul settore orientale della regione e sulla parte più meridionale della pianura. In seguito, ondulazioni nel campo termico all’interno del flusso tendono ad instabilizzare soprattutto la fascia alpina e prealpina occidentale, in particolare tra la sera di domenica e la mattina di lunedì. È atteso un rinforzo dei venti da nord in particolare nel pomeriggio-sera di sabato».

«Si suggerisce ai Presidi territoriali di prestare attenzione e un’adeguata attività di sorveglianza: ai possibili effetti di esondazione dei corsi d’acqua e del reticolo idraulico minore in concomitanza dei possibili rovesci più intensi, al possibile riattivarsi di fenomeni franosi in zone assoggettate a tale rischio (si suggerisce, dove ritenuta necessaria, l’intensificazione dell’attività di monitoraggio e l’attuazione di tutte le misure previste nella Pianificazione di Emergenza locale e/o specifica) e agli scenari di rischio temporali (rovesci intensi, fulmini, grandine e raffiche di vento) soprattutto in concomitanza di eventi all’aperto a elevata concentrazione di persone e in prossimità di zone alberate, impianti elettrici, impalcature e cantieri»


© RIPRODUZIONE RISERVATA